Operazione “Fake Pass”: Polizia sequestra 32 canali telegram

0
369
Operazione “Fake Pass”

Operazione “Fake Pass”: vendevano falsi Green pass la polizia sequestra 32 canali Telegram

L’operazione “Fake Pass” ha permesso di individuare tra Roma, Milano e Bari gli amministratori dei canali su cui erano in commercio i falsi certificati. La Polizia di Stato sta eseguendo una vasta operazione di contrasto al commercio online di falsi green pass covid 19.

Gli utenti venivano attratti con messaggi del seguente tenore: “ciao, ti spiego brevemente come funziona. attraverso i dati che ci fornisci (nome e cognome, residenza, codice fiscale e data di nascita) una dottoressa nostra collaboratrice compila un certificato vaccinale e (quindi si, risulti realmente vaccinato per lo stato) e da lì in green pass”

Milano – Bimba scappa di casa e vaga per strada. Barrista la nota e…

Primo giorno di Green Pass in l’Italia ma si può migliorare

Green Pass e italiani in UK: documento limited edition

Gli investigatori del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, Milano e Bari, con il coordinamento delle Procure della Repubblica presso i Tribunali di Roma, Milano e dei minorenni di Bari, stanno eseguendo perquisizioni e sequestri nei confronti degli amministratori di 32 canali Telegram responsabili della vendita di green pass covid 19 falsi.

Gli investigatori del Servizio Polizia postale e delle comunicazioni di Roma, Milano e Bari, con il coordinamento delle procure della Repubblica presso i tribunali di Roma, Milano e dei minorenni di Bari, stanno eseguendo perquisizioni e sequestri nei confronti degli amministratori di 32 canali Telegram responsabili della vendita di Green pass falsi.