domenica, Luglio 21, 2024

ONU: cresce l’insicurezza alimentare nel mondo

Secondo quanto affermato dall’ONU, cresce l’insicurezza alimentare nel mondo. Nell’ultimo rapporto pubblicato dall’ONU si legge che quasi 193 milioni di persone in 53 paesi hanno sofferto di grave insicurezza alimentare nel 2021. Inoltre si legge che la guerra in Ucraina potrebbe aggravare la crisi.

ONU: cresce l’insicurezza alimentare?

L’ONU ha affermato che il numero di persone che non hanno abbastanza da mangiare ogni giorno ha raggiunto il massimo storico lo scorso anni ed è pronto a raggiungere nuovi livelli “spaventosi” poiché la guerra in Ucraina colpisce la produzione alimentare globale. Nell’ultimo rapporto pubblicato dall’ONU si legge che quasi 193 milioni di persone in 53 paesi hanno sofferto di grave insicurezza alimentare nel 2021. Secondo l’ONU, questo numero elevato è dovuto ad “una tripala combinazione tossica” di conflitto, condizioni meteorologiche estreme ed effetti economici della pandemia di coronavirus. In particolare, nel 2021, il conflitto è stato il principale motore della fame acuta in 24 paesi, colpendo 139 milioni di persone. Gli “shock” economici, aggravati dall’impatto del Covid-19, hanno invece colpito 30,2 milioni di persone in 21 paesi. Infine, in otto paesi africani il clima estremo è stato il principale fattore di grave insicurezza alimentare per 23,5 milioni di persone.

 L’ONU sottolinea anche che il numero totale di persone senza cibo adeguato ogni giorno è aumentato di 40 milioni l’anno scorso. Questo conferma una “tendenza preoccupante” di aumenti annuali su diversi anni. Secondo il rapporto, i paesi che attraversano conflitti prolungati, tra cui Afghanistan, Repubblica Democratica del Congo (RDC), Etiopia, Nigeria, Sud Sudan, Siria e Yemen, hanno le popolazioni più insicure dal punto di vista alimentare.

ONU chiede maggiori investimenti nell’agricoltura

Il rapporto dell’ONU evidenzia anche come la guerra in Ucraina sta portando i prezzi di materie prime come cereali e oli vegetali a livelli record e questo minaccia milioni di persone di fame e malnutrizione. L’ONU chiede un’azione umanitaria urgente su vasta scala per evitare una catastrofe alimentare senza precedenti. Nel rapporto si legge che l’ONU chiede investimenti nell’agricoltura. In particolare, chiede 1,5 miliardi di dollari per aiutare gli agricoltori nelle regioni a rischio con l’imminente stagione della semina per aiutare a stabilizzare e aumentare la produzione alimentare locale.


Leggi anche: ONU: la Siria rimane una delle più grandi crisi umanitarie

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles