Ondata di gelo e rischio incedi estremo negli Stati Uniti

0
119

Un fronte eccezionalmente freddo è in discesa attraverso le Pianure settentrionali e le Montagne Rocciose su gran parte degli Stati Uniti occidentali: temperature in picchiata e venti da uragano in California.

Un’eccezionale ondata di gelo e neve ha colpito gran parte degli Stati Uniti occidentali. II freddo si diffonde dalle Montagne Rocciose e dalle Pianure settentrionali e centrali fino al Texas.

Temperature in picchiata, anche da 30 a 40 al di sotto della media e con molti record di freddo per il mese di ottobre. In molte delle zone interessate dall’ondata di gelo, infatti, le nevicate non arrivano prima di novembre-dicembre.

Il National Weather Service ha emesso l’allerta per tempeste e condizioni invernali negli stati del Montana, Wyoming, Dakota, Nebraska, Colorado, Minnesota, Kansas, Iowa, New Mexico e parte dello Utah.

Pesanti nevicate hanno già interessato lo stato di Washington, l’Idaho settentrionale e gran parte del Montana.

Ondata di freddo, neve in Colorado e forti venti in California: la situazione incendi

In Colorado e California gli incendi continuano a divampare. Mentre la neve e il freddo pungente potrebbero portare dei benefici in Colorado, si prevede che in California possa invece peggiorare la situazione.

Il fronte freddo in discesa dalle Montagna Rocciose raggiunge oggi le montagne della Sierra Nevada in California innescando forti venti asciutti che si riverseranno verso Sacramento e San Francisco

Venti da uragano sono previsti nelle colline e nei canyon, con raffiche fino a 120 km/h tra oggi e domani. Il National Weather Service ha emesso un avviso di bandiera rossa per rischio incendi “estremamente critico” fino a martedì.

Commenti