Cerciello Rega chiesto l’ergastolo per i due americani

0
361
Mario-Cerciello-Rega

Il processo per la morte del vice brigadiere Mario Cerciello Rega è arrivato al termine, la procura di Roma ha chiesto l’ergastolo per i due americani Finnegan Lee Elder e per Gabriele Natale Hjorth accusati di concorso in omicidio.

Come avvenne l’omicidio di Mario Cerciello Rega?

Il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega fu ucciso il 29 luglio 2019 nel quartiere Prati, ci fu un’aggressione violenta e fu accoltellato per 11 volte. L’intento dei due ragazzi era uccidere, pronti a tutto ha ribadito il Pubblico ministero in aula. L’aggressione fu violenta, assolutamente sproporzionata. I due carabinieri arrivarono davanti ai due giovani americani intimandogli di fermarsi ed esibendo il tesserino. Mario Cerciello non ebbe il tempo di difendersi, era senza pistola,l’altro collega nel frattempo era stato aggredito dall’altro americano Gabriele Natale. Durante la requisitoria, il pm ha chiarito che non si è trattato di legittima difesa per i due imputati, i ragazzi erano pronti ad affrontare qualsiasi situazione anche lo scontro fisico.


A chi importa davvero del malcostume della politica?


Un’aggressione violenta e furiosa

Mario Cerciello Rega, era una persona buona, pronto ad aiutare sempre il prossimo. E’ stato ucciso mentre lavorava.  Dalle indagine  e nel dibattimento non è apparso nessun attacco o strangolamento da parte di Mario. Il vicebrigadiere è stato ucciso da due ragazzi che volevano solo divertirsi, in cerca di cocaina, sono due assassini, un omicidio che non deve ucciderlo due volte. Queste sono le parole della pm durante la requisitoria. Un carabiniere è morto durante il suo lavoro. Nonostante i ragazzi sono incensurati, giovani, i fatti accaduti quella notte nel quartiere Prati a Roma sono gravi. E’ un ingiustizia non punirli, è un fatto grave ai danni di un carabiniere. Il pubblico ministero alla fine della sua requisitoria ha richiesto la pena dell’ergastolo per entrambi gli imputati. Non si è trattato di legittima difesa come ha sostenuto la difesa dei giovani imputati.