Oltre i Bitcoin. Verso un nuovo Sistema Monetario Internazionale: Blockchains, Stablecoin e l’Internet of Value

Con la globalizzazione si è da subito avvertita la necessità, a livello internazionale, di creare un sistema monetario condiviso su scala mondiale. Fino a ora molti sono stati gli insuccessi, tuttavia, nuova linfa sembra provenire dalle tecnologie di trasferimento di “valore” oggi in via di sviluppo

0
235

La massima aspirazione di un’economia globale è quella di operare in un sistema nel quale le transazioni siano caratterizzate da celerità, affidabilità, facilità di esecuzione e trasparenza. Tuttavia, a oggi, non è stato creato ancora nulla di simile. Che sia giunto il tempo di provare qualcosa di nuovo?

Una valida alternativa potrebbe essere rappresentata proprio dalle nuove tecnologie affiorate nel mercato che consentono trasferimenti di valore senza la necessità di controllo da parte di un’autorità centralizzata.

Per Blockchain s’intende la tecnologia che permette di realizzare un sistema di trasferimento di “valore” incensurabile, autonomo da autorità centralizzate nonché potenzialmente anonimo. Tale tecnologia potrebbe essere il precursore dell’Internet of Value, ossia di un sistema che consentirebbe lo scambio di beni senza intermediari e in modo programmabile.
L’Internet of Value è definito come il network che consente di scambiare il valore dei beni con la facilità e rapidità con cui si scambiano le informazioni sul Web. Il tutto attraverso una serie di algoritmi e chiavi crittografiche che certifichino la genuinità del consenso alla transazione tra gli utenti iscritti, con contestuale redazione e aggiornamento di un registro ad hoc, su scala mondiale. Al processo di validazione del registro partecipa:
– chiunque, qualora si tratti di una Blockchain permissionless(tra cui Bitcoin);
– solo alcuni partecipanti a ciò autorizzati in caso di Blockchain permissioned;
– ma sono possibili anche soluzioni ibride.
Le Blockchains stanno suscitando un forte interesse dal punto di vista commerciale, tanto che sono molte le aziende che hanno iniziato a utilizzarle, anche se il loro principale pregio, la volatilità, rappresenta anche la principale criticità a esse connesse. 

Breve descrizione delle Blockchains

Jeremy Allaire, cofondatore e CEO della società di valuta digitale Circle, in una recente intervista ha dichiarato che, a dispetto della proliferazione delle criptovalute, a prevalere saranno gli Stablecoin. Questi strumenti finanziari assommano la celerità delle transazioni garantita dalle criptovalute alla stabilità (e affidamento) della moneta avente corso legale, essendo “asset digitali” il cui prezzo viene fissato rispetto a un riferimento legale (altra moneta o indice, inteso come media ponderata di più prezzi).

Per Allaire: “il giusto modello per gli Stablecoins è quello di creare un sistema con pluralità di parti, (pubbliche e private) senza un singolo punto di controllo”.

E ancora: “Gli Stablecoins offrono un’incredibile opportunità per le aziende e per i leader politici”. 

E conclude: “Stablecoins e Blockchains costruiscono una nuova architettura dell’intera economia globale dell’era digitale, creando un sistema finanziario più inclusivo, efficiente, innovativo, sicuro e che aiuti a incrementare il benessere di chiunque vi partecipi”. 

Certo, saranno sempre possibili le frodi, ma, per l’imprenditore, queste potranno essere facilmente gestite grazie all’intervento pubblico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here