Olaf Scholz è il nuovo cancelliere tedesco

0
349

Olaf Scholz è stato eletto nuovo cancelliere della Germania, ponendo fine ai quattro mandati di Angela Merkel al timone della più grande economia europea. Scholz, il leader del Partito socialdemocratico (SPD), ha vinto lo scrutinio segreto in Parlamento come previsto, il culmine di mesi di negoziati dopo la vittoria di misura del suo partito alle elezioni federali di settembre. Seguendo i protocolli cerimoniali, Scholz è andato dal presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier, che lo ha nominato nuovo cancelliere, posizione che assumerà ufficialmente una volta prestato giuramento in Parlamento mercoledì.

Questo è Olaf Scholz

Scholz, 63 anni, è stato ministro del lavoro e degli affari sociali nel primo governo di coalizione della Merkel alla fine degli anni 2000. Nel 2011 è stato eletto sindaco di Amburgo, posizione che ha ricoperto, con alti livelli di sostegno, fino al 2018. Da allora, ha servito come vice cancelliere e ministro delle finanze nel governo di grande coalizione della Merkel, una posizione potente nella politica nazionale tedesca.

La politica di continuità

Il suo stile politico non è diverso da quello del suo attuale ex capo: i due si assomigliano per molti versi, nonostante provengano da partiti rivali. Scholz, che ha formato una coalizione tripartita con i Verdi e il Partito Liberal Democratico a favore degli affari, si è posizionato come una figura pragmatica e sicura. Lo vedono come moderato e centrista, il che lo ha reso atipico all’interno del suo partito. “Scholz sembra debba in parte il suo successo [nelle elezioni] al fatto di aver finto di essere il degno erede [della Merkel] durante la campagna, calmo e senza pretese, e con le mani piegate in un diamante in stile Merkel in un’immagine che è diventata virale” ha scritto Holger Schmieding, capo economista della Berenberg Bank. “Una tale imitazione è probabilmente il miglior complimento che avrei potuto farle. Nonostante alcuni alti e bassi durante il suo lungo regno, Merkel lascia l’incarico di politico più popolare del paese, con il 69% di approvazione”.

Addio a Angela Merkel

La Merkel, che ha assistito ai lavori parlamentari dalla tribuna dei visitatori insieme all’ex cancelliere Gerhard Schroeder, ha ricevuto applausi dai legislatori quando la presidente del parlamento Baerbel Bas ha menzionato il suo nome. Dopo aver guidato la Germania per 16 anni e 16 giorni, la Merkel è stata molto vicina a diventare il cancelliere del dopoguerra più longevo, dietro Helmut Kohl, di soli 10 giorni. Scholz assume il potere in un momento di crescente incertezza diplomatica nell’Unione europea, con le provocazioni da Russia e Bielorussia e le minacce allo stato di diritto da Polonia e Ungheria. A differenza della Merkel, non è molto conosciuto all’estero.