Oggi nasceva Frida Kahlo: la pittrice con la colonna spezzata ma una forza inestinguibile

0
546
Frida Kahlo
Frida Kahlo

Il 6 luglio 1907 nasceva Frida Kahlo: la pittrice ribelle, la donna passionaria e femminista, delle sopracciglia incolte, della colonna spezzata ma della forza inestinguibile. Ecco chi è stata Frida.

La vita di Frida Kahlo

Frida Kahlo nasce da genitori ebrei tedeschi emigrati dall’Ungheria a Città del Messico, il 6 luglio 1907. Sin da bambina dimostra di avere un carattere fortepassionale. Ma alla sua forza di carattere compensa un fisico debole: scopre ben presto di essere affetta da spina bifida che, però, i genitori scambiano per poliomielite, motivo per cui viene curata nel modo sbagliato.

La prova più dura per Frida Kahlo arriva nel 1925, quando tornando da scuola in autobus, viene coinvolta in un terribile incidente tra il suo autobus e un tram: frattura multipla della spina dorsale, di parecchie vertebre e del bacino. Le ferite sono fatali e la faranno soffrire per tutta la vita. Durante il periodo di convalescenza i genitori le regalarono colori e pennelli. La prima opera fu un autoritratto, a cui ne seguiranno molti altri.  

A 21 anni si iscrive al partito comunista messicano, diventando una convinta attivista. È proprio in quell’anno che incontra Diego Rivera, il pittore più famoso del Messico, che diventerà suo marito nonostante i tanti anni che li separano. ll loro sarà un rapporto alimentato da artetradimenti e passioni, di cui entrambi si nutriranno. Un matrimonio segnato dall’impossibilità di Frida di avere figli, a causa del terribile incidente. I due divorziano nel 1939, ma non passa molto tempo e si riavvicinano per risposarsi nel 1940 a San Francisco.

Nel 1953 le viene amputata la gamba destra. Eppure, il suo ultimo dipinto, eseguito otto giorni prima di morire, è un estremo omaggio alla vita: Viva la vida. Morirà a 47 anni, il 13 luglio del 1954.

L’arte nata dal dolore, la bellezza dalla sofferenza

Dipingere per Frida diventa un modo per sopravvivere. Grazie all’arte, la straordinaria pittrice messicana riuscì a trasformare il suo dolore e la sua sofferenza continua in arte.

Un’arte passionale che ritrae non solo la bellezza della vita, ma anche la forza di una donna. Il coraggio e l’attivismo di Frida, la rendono un personaggio tanto attuale, quanto eternamente influente. Un modello di femminismo, di politica e di arte che fanno di lei un’icona. Dalle sopracciglia e la peluria dei baffetti che sfondano il muro dei tradizionali canoni estetici, all’arte profonda e riconoscibile. Una bellezza che affonda le sue radici nella sensualità della sua libertà, del tutto personale.

Commenti