Occhiuto FI ancora vicario come capogruppo alla camera

0
225
Occhiuto FI

Roberto Occhiuto deputato di FI non ha ancora ricevuto la nomina come capogruppo alla Camera. In molti ritengono che il deputato calabrese stia svolgendo bene il suo lavoro come vicario. Ma l’obiettivo del deputato resta candidarsi da governatore nella sua Calabria, in seno agli azzurri si dovrà provvedere alla nomina di un capogruppo effettivo.

Occhiuto e FI forse sarà lui il nuovo capogruppo?

La situazione appare ingarbugliata. Occhiuto è facente funzioni ma vuole essere candidato in Calabria, le elezioni sarebbero in aprile, ma forse slittano e se non slittano, nominarlo adesso avrebbe senso, per poi nominare un altro? Sicuramente il deputato azzurro è il naturale successore di Maria Stella Gelmini e sta lavorando anche bene in questo ruolo, tutti gli riconoscono tra l’altro grandi doti di mediatore.


Caro Figliuolo occhio a Salvini: “ti fa le scarpe”


La proposta di Tajani porterebbe all’elezione di Occhiuto alla Camera?

Antonio Tajani, coordinatore nazionale FI, all’ultima assemblea ha proposto di eleggere il capogruppo alla camera con voto democratico e non per acclamazione. Questa non sembra, però, un’ipotesi ben vista da tutti poiché potrebbe portare a scatenare dinamiche imprevedibili tra l’ala di pensiero moderata e quella sovranista, sovvertendo gli equilibri che di questi tempi è meglio tenere sotto controllo. E poi magari a qualcuno non piacerebbe che Occhiuto, visti gli elogi ricevuti come capogruppo in pectore, lo possa diventare tramite votazione. Certamente se non si scioglie il nodo elezioni in primavera, si dovrà prendere una decisione.

Ma chissà se gli alleati di centro destra saranno d’accordo alla candidatura?

Quel che è certo è che ancora i giochi non sono fatti e Meloni e Salvini prendono tempo. I due, infatti sono intenti ancora a sistemare la scacchiera coi nomi papabili come candidati sindaci per le prossime elezioni in tante città. Certo, le elezioni possono slittare e nell’aria non ci sono certezze per Roberto Occhiuto e la sua candidatura in terra Calabra. In quanto agli alleati di Forza Italia, questi potrebbero sfruttare l’incertezza per prendere tempo e portare acqua al proprio mulino. Intanto un’altra questione è aperta sul tavolo, il posto lasciato vuoto da Mara Carfagna alla vicepresidenza della Camera dopo l’incarico nel Governo Draghi. Come sempre, noi spettatori, attendiamo i movimenti interni ed esterni alle questioni trattate che dovranno pur convergere da qualche parte precisa nel grande spettacolo della politica, per poi raccontarlo.

Commenti