Obbiettivi ambientali- Il Pakistan è in anticipo di 10 anni

Il Pakistan raggiunge gli obbiettivi ambientali dell'ONU dieci anni in anticipo rispetto a gli altri paesi del mondo. Come ha fatto?

0
563
obbiettivi ambientali

Ci vorranno altri dieci anni prima che le nazioni e le imprese del mondo vengano valutate per il raggiungimento degli obbiettivi ambientali. Con grande gioia degli ambientalisti, il Pakistan ha già raggiunto i criteri per l’SDG 13. L’azione richiedeva un intervento immediato d’urgenza contro il cambiamento climatico e i suoi effetti.

Come ha raggiunto gli obbiettivi ambientali?

Il Pakistan non è sicuramente uno dei paesi più ricchi,tuttavia, è uno dei più interessati al cambiamento climatico. Infatti, la nazione è particolarmente vulnerabile agli effetti che il surriscaldamento globale potrebbe causare.

Ci sono diverse iniziative che il paese ha introdotto per il raggiungimento degli obbiettivi. Tra queste il “Progetto 10 miliardi di alberi per tsunami”. Il Primo Ministro Imran Khan, ha lanciato il progetto nel 2015, per rimboschire le terre degradate introno alle montagne di Hindu Kush. Ad aprile le autorità hanno rilanciato l’iniziativa, e a seguito del coronavirus è riuscita a dare lavoro a migliaia di pakistani disoccupati.

Un altro programma rivoluzionario che ha contribuito al successo del Pakistan è stato il Clean Green Pakistan. Questo indice classifica le città in base al trattamento della rimozione dei rifiuti, ai servizi igenico-sanitari, all’acqua potabile, ai parchi e spazi verdi. Le comunità che ricevono un punteggio più alto, ricevono un riconoscimento per il loro lavoro.

Poche risorse, grandi risultati

Secondo Germanwatch, un gruppo di difesa dello sviluppo sostenibile, il Pakistan è la quinta nazione più vulnerabile a eventi meteorologici estremi. A causa della sua posizione geografica, questo paese è stato nei primi dieci per più di 30 anni.

“Ciò significa che la nostra economia è a rischio di catastrofi climatiche e questa non è solo una sfida ambientale ma anche un problema che riguarda la nostra economia, la salute umana, l’agricoltura e l’ecosistema”, ha affermato Amin Islam.

Il Pakistan ha un Prodotto Interno Lordo di soli 316 miliardi di euro l’anno. Il successo del Pakistan dimostra, che per combattere la guerra contro il riscaldamento globale, non servono “super-risorse” o montagne di denaro. Ciò che è necessario è la volontà di attuare cambiamenti positivi.