Obama, Cinton e CNN: recapitati sospetti ordigni esplosivi

0
112

Dopo la bomba ritrovata a casa di George Soros, nella periferia di New York City, i Servizi Segreti Americani ne rivelano altre tre

Ad effettuare la scoperta sono stati i tecnici che si occupano di filtrare la posta degli ex funzionari della Casa Bianca, impedendo agli ordigni di giungere a destinazione.

Entrambi gli ordigni, inviati rispettivamente a New York per Hillary Clinton e a Washington per Obama, sembrano essere opera di un unico produttore; lo stesso che ha inviato un dispositivo simile al miliardario ungherese George Soros.

George Soros, finanziatore dei democratici, è già da tempo minacciato dall’estrema destra e per di più, noto come “complottista”, è sospettato di essere coinvolto nella migrazione diretta negli USA.

Dalle notizie rilasciate dall’USSS nè la Clinton, nè Obama avrebbero potuto entrare in contatto con detti ordigni.

Anche il Time Warner Center, sede della CNN  è stato evacuato questa mattina

Ma ancora questo incidente non è stato dichiarato come atto terroristico.

I Servizi segreti si sono attivati in concomitanza cone tutte le forze federali, statali e locali per identificare i responsabili.

 

 

 

La portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, ha postato su tweetter che la situazione attuale è attenzionata dal Presidente e dalla sua amministrazione. Condannano questi atti compresa “la minaccia alla CNN” e annuncia tolleranza zero per questi atti di codardia.Ha continuato: “Il Servizio segreto degli Stati Uniti e altre agenzie di polizia stanno indagando e prenderanno tutte le misure appropriate per proteggere chiunque sia minacciato da questi vigliacchi”.

 

 

I pacchi bomba sono tutte buste di colore giallo con sei francobolli che raffigurano la bandiera americana.

Altri recapiti sono stati fatti ad altri democratici in Florida e in California per cui nell’occhio del ciclone, si evince ci sia il partito democratico.

Ma gli investigatori ancora non si sono sbilanciati nè su sospetti, nè su un possibile movente, ma Soros sembra essere il filo conduttore.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here