Nuova protesta dei ristoratori: A1 bloccata a Incisa

0
486
Nuova protesta

Nuova protesta del gruppo di associazioni che fa capo a Tni (Tutela nazionale Imprese): ‘Gli imprenditori sono stanchi di subire’. Fermata l’auto che ha urtato uno dei ristoratori.

Cos’è Tni?

TNI Italia– Tutela Nazionale Imprese- è fondata dall’associazione Ristoratori Toscana. Rappresenta circa 40mila imprese del mondo Horeca (acronimo di Hotellerie-Restaurant-Café, è un termine commerciale che si riferisce al settore dell’industria alberghiera). Da nord a Sud dell’Italia. L’associazione è nata spontaneamente a marzo 2020, durante il primo lockdown. Per chiedere, prima dell’emanazione del decreto Cura Italia, la chiusura di tutti i ristoranti e le tutele per le perdite che questa avrebbe procurato.

In questi mesi TNI ha promosso una ventina di manifestazioni. Ma oggi da vita anche al flash mob virtuale ‘Siamo nati per assumere e non per licenziare‘.

Nuova protesta per stanchezza

Nuova protesta dei ristoratori di Tni Italia. Stamattina hanno bloccato l’autostrada A1 vicino all’uscita di Incisa (Firenze). Prima verso sud e poi in entrambe le direzioni.
Pasquale Naccari, presidente di Tni, spiega all’Ansa che molti imprenditori sono davvero stanchi di subire. Molta di questa gente è in grado di rispettare i protocolli delle mense e di Autogrill.

Riastoratori che vorrebbero poter lavorare al chiuso perché ancora fa freddo. Nel gruppo c’è anche Ermes Ferrari, il ristoratore modenese che a Roma il 6 aprile era vestito da sciamano come Jake Angeli a Capitol Hill. Egli dichiara che le chiusure attuali delle attività rappresentano ora un disegno criminale per far saltare la spina dorsale delle partite Iva italiane.

L’A1 bloccata anche per incidente

L’autostrada A1 all’altezza del casello di Incisa è stata poi bloccata in entrambe le direzioni dai ristoratori che protestano. Il traffico è fermo e i ristoratori urlano di non farcela veramente più, vogliono riaprire e lavorare.

Uno dei manifestanti che stava partecipando alla protesta, in diretta Fb, è stato investito da un’auto senza riportare gravi conseguenze. L’uomo, a quanto si vede nel video diffuso da Tni, era tra i manifestanti che si erano messi davanti all’auto per non farle passare. Ma la vettura ha tirato dritto urtandolo per poi allontanarsi. Il manifestante è caduto e si sarebbe fatto male a una spalla.

Dopo l’incidente, il presidente di Tni Italia, Pasquale Naccari, ha interrotto la diretta Fb dal luogo del blocco. Il manifestante è un ristoratore emiliano. L’automobilista che avrebbe urtato il manifestante è stato fermato poco dopo e identificato. A rintracciarlo, all’altezza del casello di Barberino del Mugello (Firenze) sulla A1 in direzione Nord, una pattuglia della polizia stradale di Firenze Nord.