Tornano le coppe europee femminili. L’ultima partita si era giocata due mesi fa. Mercoledì 5 febbraio tre squadre italiane sono impegnate nella gara di andata dei quarti di finale.
La capolista Orizzonte Catania, che guida il campionato di serie A1 con 6 lunghezze di vantaggio sul Rapallo Pallanuoto campione d’Italia, è impegnata alle 18 locali (le 13 italiane) a Khanty Mansiysk con il Water Polo Club Ugra. Arbitri Balazevic (Serbia) e Fogel (Israele) e delegato Racine (Svizzera). Nella fase a gironi le russe si sono classificate seconde nel gruppo B con 9 punti, alle spalle delle connazionali del Kinef (12); quarto il Rapallo con 3 punti. La squadra di Martina Miceli, invece, ha vinto il gruppo C con 15 punti, cinque vittorie in altrettante partite, 96 gol fatti e 39 subiti, miglior attacco della competizione europea.
Alla piscina Nannini di Firenze, alle 20, c’è il derby italiano tra la Firenze Waterpolo (quarta in A1) e la Mediterranea Imperia (terza in A1). Arbitri Moiralis (Grecia) e Varkonyi (Ungheria), delegato Bebic (Croazia). Nei due incontri di campionato due vittorie delle liguri: 9-6 a Firenze e 20-14 ad Imperia. Nella fase a gironi la Firenze Waterpolo ha vinto il gruppo D ed è stato decisivo il successo in casa 8-7 con l’Olympiacos; la Mediterranea Imperia si è classificata seconda nel gruppo A, vinto dal Sabadell, ha segnato 49 gol e ne ha subiti 35.
Nelle altre due semifinali si affrontano Kinef-Vouliagmeni alle 15 italiane e Olympiacos-Sabadell alle 19.30 italiane. A Kirishi Luca Bianco dirige in coppia con il turco Arslanyan; ad Atene Cristina Taccini arbitra insieme al turco Taylan.
La partite di ritorno si giocheranno il 12 marzo. Le squadre vincenti del doppio confronto si qualificheranno alle Final Four di Euro League, le perdenti disputeranno la Final Four di Len Trophy.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here