Numero record di persone rinuncia alla cittadinanza statunitense

Secondo una nuova ricerca, un numero record di persone sta rinunciando alla cittadinanza americana. La maggior parte della colpa viene attribuita al presidente Donald Trump.

0
786
Numero record

Secondo una ricerca pubblicata da Bambridge Accountants, una società di New York specializzata in tasse sugli espatriati, un numero record di persone sta rinunciando alla cittadinanza americana.

Cittadinanza USA: numero record di rinunce

La società Bambridge Accountants è specializzata in tasse sugli espatriati statunitensi, britannici e attori negli USA e nel Regno Unito. Ha sede a New York. L’azienda ha pubblicato una ricerca sulla cittadinanza americana, e ha stabilito che un numero record di persone sta rinunciando.

Secondo questa ricerca, infatti, oltre 5800 americani hanno rinunciato alla cittadinanza nei primi sei mesi del 2020, rispetto ai 2072 di tutto il 2019. La società ha affermato che per redigere il rapporto ha esaminato i dati pubblici pubblicati dal governo USA ogni tre mesi sui nomi di tutti gli americani che rinunciano alla cittadinanza.

Le dichiarazioni di Alistair Bambridge

Un associato della Bambridge Accuontants, Alistair Bambridge, ha dichiarato: “Coloro che rinunciano alla cittadinanza sono principalmente persone che hanno già lasciato gli USA perché ne hanno abbastanza di quello che accade nel Paese. Abbiamo visto che le persone sono stanche di ciò che succede con il presidente Trump. Sono stanchi della gestione della pandemia e delle politiche interne negli USA”.

Secondo Bambridge, buona parte delle persone che rinunciano alla cittadinanza sono insoddisfatte del clima politico statunitense. Inoltre, un altro motivo è anche l’insoddisfazione della gestione delle tasse. Infatti, i cittadini statunitensi che vivono all’estero sono ancora tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi ogni anno. Devono anche segnalare i loro conti bancari esteri, gli investimenti e le pensioni. Per i cittadini questo è troppo. Preferiscono quindi rinunciare alla cittadinanza statunitense a discapito di quella del Paese in cui ora risiedono.

Gli americani che vogliono rinunciare alla cittadinanza devono pagare 2350 dollari e presentarsi di persona presso l’ambasciata americana nel loro Paese. La Bamabridge ha dichiarato che, nonostante i rischi che derivano da tale rinuncia, prevede che la tendenza continuerà a salire.

Infatti, ha affermato: “Molte persone stanno aspettando le elezioni di novembre per vedere cosa accadrà. Se il presidente Trump verrà rieletto, crediamo che ci sarà un’ondata di persone che deciderà di rinunciare alla cittadinanza”.


Il censimento secondo Donald Trump