Nucleare iraniano: USA valutano revoca delle sanzioni contro l’ayatollah?

0
499
Nucleare iraniano: USA valuta revoca delle sanzioni

Proseguono i colloqui sul nucleare iraniano. A Vienna si è concluso il sesto round dei negoziati. Teheran chiede principalmente la revoca delle sanzioni statunitensi. Ora, secondo quanto riferito dai media americani, gli USA starebbero valutando la possibilità di revocare le sanzioni alla Guida Suprema iraniana, l’ayatollah Khamenei, come accordo sul nucleare iraniano.

Nucleare iraniano: USA valutano revoca delle sanzioni?

Secondo quanto riferito dalla NBC, l’amministrazione USA starebbe studiando la questione della revoca delle sanzioni nei confronti della Guida Suprema iraniana Ali Khamenei nell’ambito dei colloqui sul ritorno all’accordo nucleare. L’NBC ha citato l’opinione di Vali Nasr, l’ex diplomatico presso l’amministrazione Obama, che ha affermato: “Penso che le revoca delle sanzioni all’ayatollah sia sicuramente una richiesta dell’Iran e gli USA non sono contrari”. Secondo esperti ed ex alti funzionari statunitensi, le sanzioni non hanno avuto un significativo impatto sul suo programma nucleare. Inoltre, le restrizioni nei confronti di Khamenei “erano quasi simboliche”.

Quando furono introdotte le sanzioni alla Guida Suprema?

Con l’arrivo dell’amministrazione Trump, Washington iniziò una politica di massima pressione nei confronti di Teheran. L’allora presidente Trump aveva anche deciso di uscire unilateralmente dagli accordi sul nucleare del 2015. A giugno del 2020 Trump firmò un ordine esecutivo sulle sanzioni all’Iran che prendeva di mira anche la Guida Suprema iraniana Ali Khamenei, la sua amministrazione e alcuni alti militari. Ora però alla Casa Bianca è seduto il presidente Biden, il quale si è detto disponibile a possibili colloqui con l’Iran per rinegoziare un accordo.

Le nuove trattative sul nucleare a Vienna

Dall’inizio di aprile sono iniziati intensi colloqui tra Teheran e i firmatari dell’accordo JCPOA del 2015. Anche se Washington non ha preso parte a colloqui diretti con Teheran, si è detta disponibile a rientrare nell’accordo. Ad oggi a Vienna sono stati creati tre gruppi di esperti, due dei quali sono dedicati alla revoca delle sanzioni statunitensi e alla questione nucleare. L’obiettivo del terzo gruppo di esperti è concordare la sequenza di questi passi. Il sesto round di negoziati si è concluso il 20 giugno.


I colloqui sul nucleare iraniano proseguiranno la prossima settimana