NRA: giudice federale archivia il caso di fallimento

0
148

Un giudice federale ha archiviato il caso di fallimento della NRA (National Rifle Association). Il potente gruppo per i diritti delle armi si ritrova ora ad affrontare una causa dallo stato di New York che lo accusa di abusi finanziari.

Caso di fallimento NRA: perché l’archiviazione?

Martedì il giudice Harlin Hale ha dichiarato di voler archiviare il caso a causa del tentativo dell’NRA di dichiarare bancarotta a New York non è stato archiviato in buona fede. “Il tribunale ritiene che lo scopo della NRA nella dichiarazione di fallimento sia meno simile a un caso di fallimento tradizionale in cui un debitore deve affrontare difficoltà finanziarie o un giudizio che non può soddisfare“. Scrive Hale. “È più simile a casi in cui i tribunali hanno dichiarato fallimento. Depositato per ottenere un vantaggio ingiusto in contenzioso o per evitare uno schema normativo. “

Le parole del massimo dirigente del gruppo

Wayne LaPierre, ha ammesso di aver messo la NRA in bancarotta del Capitolo 11. Tutto ciò senza la conoscenza o l’assenso della maggior parte del suo consiglio di amministrazione e di altri alti ufficiali. LaPierre si è impegnato in una dichiarazione a continuare a lottare per i diritti sulle armi. “Sebbene siamo delusi da alcuni aspetti della decisione, non vi è alcun cambiamento nella direzione generale dell’ associazione, dei suoi programmi o della sua difesa del secondo emendamento“. Dichiara LaPierre tramite l’account Twitter della NRA. “I nostri membri parlano di coloro che si schierano coraggiosamente con l’NRA in difesa della libertà costituzionale. Rimaniamo un’organizzazione indipendente in grado di tracciare la propria rotta “.

Netanyahu: “Israele accrescerà la potenza degli attacchi”

Corruzione e illegalità

Letitia James è il capo delle forze dell’ordine di New York e ha potere regolamentare sulle organizzazioni senza scopo di lucro incorporate nello stato. Ha citato in giudizio l’NRA lo scorso agosto, affermando all’epoca che “l’ampiezza e la profondità della corruzione e dell’illegalità” dell’NRA ne giustificavano la chiusura. Ha ribadito che intende vedere lo scioglimento dell’associazione, che alla fine sarebbe deciso da un giudice, non dal procuratore generale. Il processo di scoperta nella sua causa è in corso, ha detto James, e si aspetta che un processo avvenga nel 2022. “Ci sono individui e funzionari che utilizzano l’NRA come salvadanaio personale e devono essere ritenuti responsabili“. Dichiara.

Commenti