Novità meteo per Pasqua e Pasquetta. Maltempo, sì o no?

0
173
meteo per Pasqua e Pasquetta

Non vogliamo essere ripetitivi, ci mancherebbe, ma il trend meteo per Pasqua e Pasquetta sarà uno degli argomenti più discussi dei prossimi giorni.

Vero è che non potremo spostarci e che alla fin dei conto poco importa quali saranno le condizioni meteo per Pasqua e Pasquetta, ma è altrettanto vero che anche se si starà a casa sole o pioggia farà tutta la differenza di questo mondo. C’è chi apprezza le miti giornate di sole d’inizio Primavera, chi invece preferisce che faccia brutto così da non dover rimpiangere le gite fuori porta mancate.

Perché è importante conoscere l’oceano

Andiamo al sodo: il tempo potrebbe peggiorare. Potrebbe peggiorare sensibilmente, bruscamente, per colpa di una grossa depressione nord atlantica. Depressione che, senza alcun dubbio, affonderà con pesantezza sull’Europa occidentale e che in un primo momento attiverà un flusso sudoccidentale estremamente umido e localmente instabile. Libeccio che raggiungerà il Nordovest, il Tirreno settentrionale e la Sardegna, provocando un peggioramento. Occhio, perché in virtù delle alte temperature pregresse potrebbero scatenarsi contrasti termici capaci di provocare violentissimi temporali.

Occhio al vortice polare il meteo d’Aprile potenzialmente esplosivo

Attenzione alla violenza del maltempo per Pasqua e Pasquetta

Vortice Polare e rischio Final Warming meteo buio d’Aprile

Imminenti i forti temporali potrebbero arrivare a Pasqua e Pasquetta

Il secondo step prevede, ad oggi, una propagazione dell’ampia depressione verso il Mediterraneo centrale col risultato di un peggioramento ben più diffuso e consistente su tutte le nostre regioni. Tra l’altro con l’ingresso d’aria fresca i contrasti termici potrebbero risultare ancora più accentuati, indi per cui il maltempo potrebbe davvero picchiar duro. Temporali, nubifragi, acquazzoni particolarmente potenti, grandinate, colpi di vento, mareggiate. E potrebbe essere solamente l’inizio di un lungo periodo d’instabilità atmosferica.

Commenti