Norvegia: sparatoria in una discoteca a Oslo, due morti

0
170
Norvegia: sparatoria in una discoteca a Oslo, due morti

Si è verificata una sparatoria in una discoteca a Oslo, Norvegia. Secondo quanto riferito, ci sarebbero due morti e 14 feriti. La polizia ha riferito che il sospettato è già stato arrestato. Potrebbe trattarsi di un gesto omofobo. La sparatoria è infatti avvenuta in un locale frequentato da gay mentre si stava svolgendo l’Oslo Pride.

Sparatoria in Norvegia: cos’è successo?

A Oslo, Norvegia, si è verificata una sparatoria nella quale sono morte due persone e 14 sono rimaste ferite. La sparatoria è avvenuta intorno all’una di notte in locali frequentati da gay. La polizia ha riferito che la sparatoria è avvenuta in tre locali vicini: il club gay London Pub, il jazz club Herr Nilsen e un punto vendita di cibo da asporto. La polizia ha poi riferito che il sospettato è stato arrestato. “Tutto indica che questo gesto è stato commesso da una sola persona”, ha affermato un funzionario della polizia. L’atroce attacco, che si è svolto mentre era in corso l’Oslo Pride, potrebbe essere un gesto omofobo. Tuttavia, le autorità hanno chiesto di non trarre conclusioni affrettate.

La polizia ha riunito i testimoni oculari in un hotel nelle vicinanze. Secondo quanto riferito dai media norvegesi, un uomo ha detto alla polizia di aver visto un uomo entrare con una borsa e tirare fuori un’arma e poi ha iniziato a sparare. Un altro testimone ha raccontato che “sembrava una scena di guerra, con numerose persone a terra con ferite alla testa”. “Il killer era determinato, soprattutto su dove mirare”, ha aggiunto il testimone. “Appena ho avvertito che era stato sparato un colpo, sono stato colpito da una scheggia di vetro. Poi si sono susseguiti diversi colpi, sono scappato nel bar interno ed ho cercato di portare il maggior numero possibile di persone con me. C’era il panico in discoteca”, ha riferito un altro testimone.


Leggi anche: Sparatoria in Alabama contro una chiesa: due morti e un ferito