Normativa Euro 7: aspettando Godot a quattro ruote

Ma quando arriva la nuova normativa antinquinamento?

0
507
Toyota non firma accordo Cop26
Toyota: ecco perché non ha firmato accordo su stop a motori endotermici.

La transizione ecologica europea sta diventando per certi versi un teatro dell’assurdo. La tanto decantata (e temuta) normativa Euro 7 è ancora su un foglio di carta (e forse nemmeno completo), lungi dall’essere legge. La discussione è ancora in alto mare, con i vari stati membri che non sembrano riuscire a trovare un accordo. E l’industria, poco interpellata sull’argomento, sta ancora aspettando una risposta. Ma per ora vede solo una politica che tergiversa, tra un rinvio e l’altro.

Ma quando arriverà questa normativa Euro 7?

La domanda da un milione di Euro è: quando si arriva alla fine di questo percorso? La risposta è lungi dall’essere pronta. Ricapitolando: la Commissione Europea aveva promesso di definire le regole entro il primo trimestre del 2021. Ma poi il tutto è stato rinviato alla fine dell’anno, a dicembre. Arrivati al secondo termine, la Commissione si è presa altro tempo, ponendo una nuova deadline per questo aprile. No, aspetta, contrordine: ora il limite è alla fine di luglio. Insomma: alzi la mano chi ha capito qualcosa in questa vicenda. E intanto, tra le case automobilistiche regna l’incertezza.

Nessuno sa cosa fare

I costruttori hanno bisogno di tempo per adeguarsi alle nuove norme. La Euro 7 promette di essere la normativa più severa di sempre, e ciò richiederà motori di nuovissima progettazione. C’è chi sostiene che con queste condizioni sia impossibile continuare a sviluppare motori termici, e vede in queste disposizioni legali come “il delitto perfetto” del pistone a vantaggio del dio elettrico. Altri, come Stellantis, vedono un’opportunità di creare un prodotto d’avanguardia, al passo con i tempi. Ma che sia l’una o l’altra versione, non si può pensare o fare nulla se mancano le regole del gioco. Ad oggi qualunque studio o progetto è fermo, in attesa che a Bruxelles decidano qualcosa. E adesso, chi spiegherà ai milioni di lavoratori del settori che del loro doman non v’è certezza (cit.)? La Commissione si sta rendendo conto della figuraccia che sta facendo?


Diesel Euro 7? Stellantis ci crede. Italia al top