Non solo caldo infernale: anche violentissimi nubifragi tra Sabato e Domenica

0
110
Non solo caldo

Sarà un weekend assolutamente estremo: Non solo caldo infernale: anche violentissimi nubifragi tra Sabato e Domenica

Sarà un weekend assolutamente estremo quello che vivremo tra qualche giorno.
In primo luogo, a livello termico: il rovente anticiclone africano sta infatti muovendo il suo baricentro dall’interno del deserto del Sahara verso il bacino del Mediterraneo e il caldo si farà sempre più strada, con le temperature destinate a raggiungere l’apice proprio a cavallo del prossimo fine settimana, quando l’Italia si troverà in una sorta di fornace infernale: insomma, si preannuncia come una delle fasi più bollenti di tutta l’estate.

Ma attenzione, il rovescio della medaglia è rappresentato da violenti temporali che potrebbero verificarsi al Nord soprattutto nel corso della giornata di domenica, con forti rischi non solo per le aree montuose, ma anche per quelle di pianura.
Ma andiamo con ordine, con le ultime novità in vista di sabato 24 e domenica 25 Luglio.

CALDO ROVENTE e VIOLENTI TEMPORALI. Il weekend si aprirà all’insegna della stabilità atmosferica e del grande calore, grazie ad una progressiva invasione dall’anticiclone africano il quale piloterà masse d’aria roventi in arrivo dalle zone interne di Marocco e Algeria.

Sabato 24 ci aspettiamo dunque tanto sole da Nord a Sud, con temperature ben oltre le medie climatiche attese in questo periodo dell’anno, con punte diffusamente fino a 35°C,specie al Centro-Nord. Discorso solo leggermente diverso per l’arco alpino centro-occidentale dove saranno possibili, specie nel corso del pomeriggio, alcuni forti temporali accompagnati anche da grandinate.

Cala il numero della vittime dei fulmini negli Stati Uniti

Forti temporali entro stasera in 3 regioni: ecco le zone a rischio

Video con il drone di una citta devastata dall’alluvione in Germania

Anche quella di domenica 25 sarà una giornata prettamente estiva su tutto il Paese, con tempo inizialmente stabile e soleggiato e in cui a far parlare di sé saranno specialmente le temperature che potranno raggiungere punte massime oltre i 40°C sulle aree interne di SiciliaBasilicata Puglia, mentre in Sardegna non sono esclusi picchi addirittura di 42/43°C.

Occhio però. Nonostante il calore africano sarà ben percepibile pure al Nord, nella seconda parte della giornata festiva il rischio temporalesco aumenterà esponenzialmentesoprattutto sulle regioni nord-occidentali e sul Trentino Alto Adige: su queste aree potrebbero aver luogo violenti temporali,soprattutto sulle Alpi centro-occidentali, ma fino in pianura su Piemonte e Lombardia, con pericolo di forti raffiche di vento e grandinate. Vista l’energia che ci sarà in gioco, i rischi non sono da sottovalutare.

Insomma, prosegue questa particolare stagione estiva in cui gli estremi meteorologici la stanno facendo da padrone. La causa è da ricercarsi nell’assenza di una figura meteorologica in grado di mitigare le masse d’aria in arrivo sull’Italia, sia quelle roventi dal continente africano, sia quelle fresche in discesa dal Nord Europa. Questa figura, ormai quasi sparita dai radar delle estati italiane, è rappresentata dall’anticiclone delle Azzorre, un tempo ben presente alle nostre latitudini e ormai perso in mezzo all’oceano Atlantico.

Ondata di caldo in arrivo sull'Italia direttamente dal Nord Africa. Temporali al Nord
Ondata di caldo in arrivo sull’Italia direttamente dal Nord Africa. Temporali al Nord

Fonte: Meteo PeriodicoDaily