Non riesco a dormire: cosa fare

0
659


Dopo una giornata di duro lavoro, chi non vede l’ora di tornare a casa, fare un bel bagno caldo e coricarsi in un letto comodo per godere finalmente di una notte di sonno ristoratore? La domanda non ha nemmeno bisogno di essere posta, perché ovviamente gli esseri umani hanno bisogno di dormire per rinnovare le loro forze. Tuttavia, a volte succede che, nonostante una giornata estenuante, non si riesce ancora ad addormentarsi. La domanda sorge spontanea: perché non riusciamo a dormire abbastanza? Perché non hai un sonno di qualità o perché ti senti esausto nonostante una notte di sonno? Ci sono diversi fattori che possono causare una mancanza di sonno o la scarsa qualità del tuo sonno. In primo luogo vi siete mai chiesti se abbiate un buon letto e un buon materasso? È una domanda molto importante. Soprattutto in questo articolo, parleremo solo di questo, del nostro letto e di come questo incida nel nostro sonno.

Gli effetti della privazione del sonno sul corpo

Oggi, più del 65% della popolazione italiana dichiara di dormire male. Eppure, il sonno è un alleato nel mantenimento della salute del corpo umano. Non torneremo sul fatto che la mancanza di sonno favorisce la comparsa di ogni sorta di malattie a causa degli effetti che questa genera sul corpo e in particolare sul sistema immunitario. La mancanza di sonno ha anche conseguenze sull’aumento di peso, sulla gestione delle nostre emozioni, sull’appetito e soprattutto sulle prestazioni del cervello. In breve, il sonno gioca un ruolo importante nella nostra vita ed è essenziale per la nostra salute.  La mancanza di sonno è anche la causa di difficoltà di concentrazione e di apprendimento sia negli adulti che nei bambini. Può portare alla perdita di memoria. Ecco perché è importante insegnare ai bambini ad adottare una buona igiene del sonno per sviluppare le loro capacità cognitive. Inoltre, la mancanza di sonno ha anche un effetto negativo sul viso e favorisce la comparsa di borse e occhiaie, ma ha anche effetti diretti sulla pelle, rendendo la carnagione spenta.

Come posso migliorare la qualitá del mio sonno’?

Vuoi mettere avere tutti i pronostici a tuo favore per poter dormire bene? Ecco alcuni consigli che sicuramente ti aiuteranno se hai problemi a dormire. Il primo consiglio per migliorare il sonno è quello di essere fisicamente attivi. L’attività fisica aumenta l’ossigenazione del cervello e porta alla secrezione di ormoni come le endorfine, che facilitano il rilassamento e preparano il corpo a una notte tranquilla. Un’attività fisica regolare rende più facile il ritorno a un buon sonno. I tuoi problemi di sonno possono anche essere legati all’esposizione alla luce blu degli schermi, specialmente quando ti esponi ad essa prima di andare a letto. Va da sé che per dormire bene, si dovrebbe evitare di guardare il cellulare o la televisione nell’ora prima di coricarsi, per evitare che il corpo produca cortisolo, l’ormone dello stress. Lo stress impedisce il sonno e ti tiene sveglio per la maggior parte della notte. Quindi evita tutto ciò che potrebbe causare stress. Assicurati anche di dormire in una stanza poco illuminata. Si raccomanda anche di dormire in una stanza ben ventilata con una temperatura compresa tra 17 e 19°C. Prima di andare a letto, si dovrebbe anche evitare di consumare bevande energetiche, caffè o anche determinati tè, perché questi non aiutano ad addormentarsi facilmente.

Scegliere bene il materasso

Un ultimo punto cruciale è il letto o il materasso su cui si dorme. È importante avere un buon materasso che sia adatto al tuo corpo se vuoi che le tue notti siano riposanti. Per questo, si può optare per migliori materassi che vi garantisce di trovare un comfort ottimale. Quando il tuo materasso è scelto ad hoc, è essenziale scegliere rispettivamente la base e il piumone giusti. migliori materassi promette comfort, ma anche lunghe e piacevoli notti di sonno. Con migliori materassi, che siano usati per un letto o per una panca, si è sicuri di ottenere un sonno profondo. Di conseguenza, dormire bene non significa necessariamente dormire per ore. Quello che dovete sapere è che quanto a lungo dormite non garantisce la qualità del vostro sonno.  Ciò che è importante non è quante ore si dorme, ma come si dorme. Non riuscire a dormire non significa non dormire affatto. Si può dormire tutta la notte ed essere ancora stanchi al mattino. Pensate all’insonnia che si verifica all’inizio o verso la fine della notte, come si può essere riposati al mattino? O quando avete frequenti risvegli notturni di durata variabile? Il tuo sonno è solo disturbato e non è di ottima qualità. Una buona qualità del sonno è fondamentale e per ottenerla si dovrebbe fare tutto il possibile, come mettere in pratica i consigli di cui sopra. Pensate a prendere un materasso che soddisfi le vostre esigenze, un materasso comodo che vi garantisca un buon sonno, in modo che possiate avere tutte le vostre qualità e capacità per affrontare le vostre giornate.