Noci saponarie: il sapone più economico del mondo

Le noci saponarie sono una vera e propria rivelazione

0
334

Quello dell’inquinamento, è un problema sempre più attuale e importante. Ormai, gli esperti cercano di metterci in guardia il più possibile, di modo da non far degenerare la situazione in un lasso di tempo più breve del previsto. Addirittura, una recente analisi del National Center for Climate Restoration australiano, ha stimato che entro il 2050 il riscaldamento globale supererà i tre gradi centigradi, innescando alterazioni fatali dell’ecosistema e colossali migrazioni da almeno un miliardo di persone.
Per far sì che ciò non accada, ognuno di noi può fare la propria parte, iniziando dai piccoli gesti. Un esempio banale: il bucato. Esistono parecchi metodi per effettuare un bucato a impatto zero. Uno di questi, sono le noci saponarie.

Che cosa sono le noci saponarie? Come funzionano?

Le noci del sapone sono i frutti essiccati del Sapindus Mukorossi, originari dell’Asia orientale e delle regioni himalayane. Questi, a contatto con l’acqua tiepida o calda, rilasciano la saponina, dunque fungono da sapone, detergente e detersivo. Questi incredibili frutti, si possono trovare in parecchi negozi biologici o zero waste, oppure acquistare online. La loro raccolta è controllata da filiere che si occupano del benessere dei lavoratori e delle lavoratrici.

Il loro utilizzo è veramente semplice, e cambia in base a come desideriamo usarle. Nel caso del bucato in lavatrice, è sufficiente porre alcune noci saponarie in un sacchettino di iuta, per poi riporlo nel cestello della lavatrice e mettere in azione. I sacchetti sono di solito compresi nel pacco. In alterativa, si possono chiudere le noci in un calzino ben annodato. Il numero dei frutti che si adoperano, varia a seconda della quantità di panni che dobbiamo lavare. Di solito si usano dalle quattro alle otto noci.

noci saponarie

E’ inoltre da tenere a mente che queste incredibili noccioline, sono inodori. Dunque, se desiderate che il vostro bucato profumi, potete utilizzare degli oli essenziali. Questi, vanno riposti direttamente nel cassetto della lavatrice.





Tra risparmio e sostenibilità

Le noci saponarie, sono completamente naturali e biodegradabili. Una volta terminato il loro ciclo, vanno gettate direttamente nei rifiuti dell’umido. Il loro impatto ambientale è dunque pari a zero. Per di più, è degno di nota il fattore economico. Un pacco di noci saponarie da un chilo, dal prezzo di circa quindici euro, può durare più di un anno, o molti mesi. Infatti, questi particolari semi sono riutilizzabili più volte, soprattutto nel caso del bucato. Inoltre, le noci saponarie sono perfette anche come sapone per corpo, mani e addirittura stoviglie e pavimenti. Il risparmio è quindi ben notevole. Seguiranno altri articoli su questo argomento, nei quali scopriremo meglio tutti i segreti di questi incredibili frutti.

Quello delle noci saponarie, è uno dei tanti esempi di come la natura possieda già di per sé tutto ciò di cui necessitiamo. Spesso, riteniamo le alternativa zero waste delle mode di nicchia. Oppure, si tende a pensare che vivere sostenibile, sia troppo dispendioso. Al contrario, non lo è affatto. Difendere il nostro pianeta è un dovere, e farlo, in fin dei conti, è estremamente semplice.

Commenti