Nitrato di ammonio: cos’è e a cosa serve

Componente chimico nitrato di ammonio. Una sostanza spesso sconosciuta e a volte stoccata impropriamente

0
477
nitrato di ammonio

Il 4 agosto 2020 è scoppiato un incendio nel porto di Beirut. Ha innescato una esplosione di 2750 tonnellate di nitrato di ammonio. L’origine è ancora ignota. La deflagrazione ha provocato almeno 135 morti, grandi danni alla città e alla popolazione. Molte persone non hanno mai sentito parlare di questo composto chimico ma le schede di sicurezza descrivono chiaramente i rischi. A Beirut lo stoccaggio di questo composto chimico doveva solo essere temporaneo. Smaltito nel più breve periodo di tempo. Purtroppo dal 2013 quel grosso quantitativo di nitrato di ammonio è dimenticato in porto.

Utilità

Il nitrato d’ammonio è un composto chimico utilizzato come fertilizzante. Ma anche per produrre l’ammonal e l’ANFO, due esplosivi. È anche il componente attivo del cosiddetto “ghiaccio istantaneo”.

fertilizzanti sono mezzi chimici che servono ad aumentare la fertilità del terreno. Quindi per curare un terreno per aumentare una produzione agricola. È veramente incredibile e paradossale che la stessa sostanza utile alla terra e all’uomo, si possa trasformare in un potente esplosivo. Come dimostrato da studi scentifici, i prodotti contenenti questo composto chimico non rilasciano quantità rilevanti di sostanze chimiche. Quindi è possibile usare questi tipi di fertilizzanti per coltivare piante da frutto e ortaggi senza correre rischi per la salute.

Il ghiaccio istantaneo: nitrato di ammonio sciolto in acqua abbassandone la temperatura. È impiegato in ambito sportivo e sanitario. Comunemente chiamato ‘ghiaccio’ ma in realtà sono sali di nitrato di ammonio e acqua.

L’ammonal come detto è un composto da nitrato d’ammonio, polvere di carbone e polvere d’alluminio. È usato per la prima volta durante la prima guerra mondiale. Gli inglesi lo usarono per fare esplodere delle fortificazioni tedesche in cemento armato. L’esplosione provocò la distruzione dei manufatti di difesa tedeschi e creò un enorme cratere.

ANFO è l’acronimo inglese di Ammonium Nitrate Fuel Oil. È costituita da nitrato di ammonio, gasolio e altri additivi minori. È chiaro che si sta parlando di un esplosivo molto economico e quindi molto usato in ambito civile per cave e miniere. Ma sicuramente ricordiamo il 19 aprile 1995 quando un furgone carico di oltre 2.200 chilogrammi di esplosivo (ANFO) saltò in aria davanti all’Alfred P. Murrah Federal Building nel centro di Oklahoma City. Provocando la morte di 168 persone. In un attentato contro il governo.

Nitrato di ammonio: pericolosità

Il composto è stabile a temperature ordinarie e non accade che s’infiammi da solo. Anzi potrebbe essere una fonte di ossigeno e favorire la combustione. A temperature elevate, però, il nitrato di ammonio può decomporsi da solo. Questo processo può creare dei gas tra cui ossidi di azoto e vapore acqueo. È proprio il rilascio di questi gas che può provocare un’esplosione. Inoltre gli ossidi di azoto sono irritanti e possono danneggiare il sistema respiratorio umano. Inoltre anche nell’agricoltura un uso eccessivo può essere pericoloso per l’ambiente.

Commenti