Nissan Ariya: avvistato prototipo in Giappone

Avvistati i prototipi del SUV elettrico che debutterà entro fine anno

0
232
nissan ariya prototipo

La Nissan Ariya è in dirittura d’arrivo, come dimostra un prototipo avvistato in fase di collaudo per le strade del Giappone. Le forme danno un’idea di un esemplare quasi definitivo, che non si scosta molto dalle linee dei concept già presentati dalla casa nipponica. La Ariya sarà in vendita a fine 2021, e farà compagnia ai vari modelli elettrici che vedremo nel corso dell’anno. Ancora da definire i prezzi.


Le auto elettriche che usciranno nel 2021


Come sarà la Nissan Ariya una volte superato lo stato di prototipo?

Da quello che sappiamo fino ad adesso, la Ariya si distinguerà dalla concorrenza per un design originale. La casa giapponese punterà su un design da concept, qualcosa che stupisca il pubblico. Ma la vettura non è fatta solo di stile, ma anche di contenuto. Le motorizzazioni, ad esempio, promettono di essere all’altezza delle principali avversarie.

Fino a 500 Km di autonomia

Il motore elettrico della Ariya, o sarebbe meglio dire i motori visto che ne avrà due, avranno batterie dalle capacità differenti. Questo è dovuto alla nuova piattaforma modulare di Nissan, che debutterà proprio con l’Ariya. Le capacità variano dai 63 agli 87 kWh. I livelli di potenza partono da 218 CV, per arrivare a 394 CV, trasmessi alle quattro ruote con i due motori che azionano un asse ciascuno. L’autonomia oscilla tra i 400 ed i 500 KM.

Tecnologia all’avanguardia

Un altro punto di forza del SUV elettrico sarà la tecnologia di bordo. Oltre al solito schermo infotainment da 12″3, la Ariya sarà dotata dei sistemi ProPilot di assistenza alla guida. Nissan con il modello andrà oltre, impiegandolo come base per implementare i dispositivi di guida automatica che proverà ad introdurre sul mercato nel prossimo decennio. Il SUV promette di essere tra i più avanzati, se non il più avanzato, della sua categoria.

Nissan Ariya, dal prototipo alla produzione che cambia luogo

La vettura sarà disponibile a partire dalla fine del 2021, ma cambia la sua linea di produzione. Inizialmente, l’assemblaggio delle vetture doveva avvenire in Gran Bretagna, negli stessi stabilimenti dove nascono modelli di successo come la Micra. Ma le incertezze sugli accordi post-Brexit hanno spinto la casa a trasferire la produzione degli esemplari destinati all’Europa direttamente in Giappone. L’unica certezza è che andrà ad occupare un segmento che si sta facendo piuttosto affollato, come dimostrano i recenti lanci di altri modelli concorrenti.


La Nissan Ariya : un altro passo nella leggenda


Commenti