Nimrud restituisce un ingresso del palazzo di Adad-Narari

La soglia appartiene al palazzo di re assiro Adad-Nirari III e non è andata distrutta nei bombardamenti di ISIS

0
181
Nimrud
I manufatti storici iracheni come questa lastra sono stati distrutti dall'Isis nell'antica città di Nimrud, ma gli archeologi hanno recentemente scoperto intatta la soglia della porta del palazzo. IDRIS OKUDUCU/ANADOLU AGENCY/GETTY IMAGES

Gli archeologi hanno scoperto una soglia di porta alta 6,5 piedi nell’antica città irachena di Nimrud. L’ingresso è trovato nel primo grande scavo nella zona da quando è ampiamente distrutta dallo Stato islamico (ISIS) nel 2016. Il davanzale della porta è trovato nel palazzo del re assiro Adad-Nirari III che regnò dall’810 a.C. al 783 a.C.


Moschea di Mosul: restauro e scoperte archeologiche


Che valore ha la scoperta a Nimrud?

Michael Danti, l’Archeologo che guida un team dell’Università della Pennsylvania, ha definito la scoperta “significativa” dopo che gli scavi sono iniziati a metà ottobre. “Non solo perché è sopravvissuto intatto all’assedio babilonese e alla distruzione da parte dell’ISIS, ma anche per le sue dimensioni. Ho visto tavolette che sono più piccole di una delle forme di segno lettere cuneiformi sulla lastra”.

La città di Nimrud

L’Archeologo britannico Austen Henry Layard scavò per la prima volta il palazzo Adad-Nirari nel 1840. Da allora, diverse lastre con incisi gli antenati reali del re sono trovate nella zona. La lastra che Danti e il suo team hanno trovato era una delle due scavate da Layard che non erano trasferite al British Museum, poi probabilmente ri-sepolte dopo il crollo del palazzo. Era un'”Archeologia forense. Abbiamo dovuto ri-scavare i vecchi scavi”. Danti sapeva cosa fosse la lastra leggendo i libri di Layard da giovane studente e ricordandoli durante i lavori di scavo. Un’altra cosa sorprendente della scoperta del davanzale della porta è che “l’ISIS potrebbe essere a conoscenza della sua esistenza. Eppure era così ben conservato”.

ISIS e gli scavi della città

ISIS ha danneggiato la stragrande maggioranza delle aree scavate dell’antica città di Nimrud nei molteplici attacchi nell’area. Mentre edifici, statue e l’iconica ziggurat del sito sono distrutte, i detriti utilizzati per seppellire alcuni degli edifici nelle vicinanze. Di conseguenza, Danti e il suo team devono ora navigare tra strati di distruzione e costruzione per scavare e ricostruire migliaia di anni di storia irachena, compresi elementi moderni che erano stati aggiunti a metà del 20° secolo. Ha descritto il lavoro come “come un puzzle”. All’inizio dell’anno, Danti e il suo team dell’Iraq Heritage Stabilization Program hanno anche scoperto diverse sculture in marmo assiro ornate risalenti a circa 2.700 anni fa.