Nico Donvito: l’uscita del libro sul Festival di Sanremo

0
415

Già in pre – order su Amazon, il libro di Nico Donvito “SANREMO IL FESTIVAL – Dall’Italia del boom al rock dei Maneskin”, con la prefazione di Amadeus. Per Edizione D’Idee, l’opera verrà distribuita in tutti i digital store dal 25 gennaio.

Nico Donvito: un libro che racconta il festival

Giornalista ed estimatore della celebre kermesse canora, Nico Donvito è il realizzatore della sua prima opera letteraria “SANREMO IL FESTIVAL – Dall’Italia del boom al rock dei Maneskin”, edita da D’Idee. In uscita dal 25 gennaio negli store digitali, il libro è attualmente già acquistabile su Amazon. Amadeus accompagna lo scritto nella prefazione e quest’anno il presentatore tv dirigerà per la terza volta consecutiva il Festival. Sulla copertina dell’opera compaiono delle caricature ideate da Riccardo Mazzoli, che rappresentano alcuni protagonisti della famosa rassegna.

A fronte di ciò vi sono: Domenico Modugno, Nilla Pizzi, Claudio Villa, Iva Zanicchi, Gigliola Cinquetti, Gianni Morandi, Fausto Leali, Massimo Ranieri, Al Bano, Orietta Berti, Eros Ramazzotti, Laura Pausini ed i Maneskin. Ma oltre agli indiscussi vincitori dell’ultima edizione, vi sono anche i presentatori che hanno contribuito al successo della rappresentazione canora, come Amadeus e Pippo Baudo. Poi nell’opera, sulla quarta di copertina figurano gli omaggi ad altri conduttori, come: Mike Bongiorno, Raffaella Carrà, Loretta Goggi, Fiorello, Carlo Conti, Paolo Bonolis, Piero Chiambretti. Segue anche il merito a Nunzio Filogamo, che con “Cari amici vicini e lontani” ha inaugurato il Festival di Sanremo, con l’inconfondibile voce nelle prime edizioni radiofoniche.

Nico Donvito: biografia

L’autore nasce a Milano nel 1986 ed oggi è un giornalista in ambito musicale. Collaboratore per diversi contesti nel settore, trasforma il suo desiderio di realizzare un libro sul Festival di Sanremo. Fin da bambino Nico Donvito rimane affascinato dalla canzone “Vattene amore”, il famoso brano di Amedeo Minghi e Mietta, che gli rimane nel cuore. In futuro l’autore vorrebbe assistere in platea, alla centesima edizione della kermesse canora e nel frattempo prosegue nel lavoro con le interviste ai musicisti e nel racconto.

Recensione del libro

In “SANREMO IL FESTIVAL – Dall’Italia del boom al rock dei Maneskin”, l’autore s’interroga sulle trasformazioni che avvengono negli anni, che accompagnano la rappresentazione sanremese. Per la gran parte degli spettatori, poterebbe avere significato ascoltare una volta all’anno della musica variegata. Oppure è simbolo di mode, per l’abbigliamento, il trucco e le pettinature degli artisti. Di fatto, le performances musicali e di tendenza degli interpreti sul palco, divengono vetrina in primo piano ed in parallelo alla canzone che è la regina del Festival.

Qui l’osservatore e giornalista milanese racconta quanto sia cambiata la rassegna ed allo stesso tempo sia rimasta per certi versi la stessa. Ed un evento tragicomico, dove il pubblico incuriosito guarda uno schermo per le nuove proposte musicali. Uno show e nell’insieme un prezioso trampolino di lancio, per i nuovi musicisti e cantautori che per la prima volta salgono sul fatidico palco. Tra colori e luci alla ribalta, Donvito nelle pagine esprime le sue riflessioni, di come per decenni la trasmissione televisiva musicale sia lo specchio di un’Italia, tra pregi e difetti.

Con il tempo la kermesse è riuscita a mantenere la propria natura, restando fedele a regole proprie. Un’impronta importante nel tessuto sociale del Paese, simbolo di un evento allegorico, ma insostituibile per paillettes ed esibizioni. Tuttavia, non vi è soltanto un palcoscenico colorito di fiori e riflettori, l’autore pone in rilievo la magia di uno spettacolo musicale che diventa favola. A fronte di ciò, Donvito si pone l’obiettivo di raccontare nel suo primo libro, gli oltre settantuno anni della storia musicale italiana. A ragion per cui, un evento che ha ancora molte cose da scoprire, raccontare e tramandare nella storia culturale del Paese.

Segui Periodico Daily sempre! Ci trovi su Facebook, Instagram e Twitter.