New York-Texas: è scontro sui migranti

0
335
New York-Texas: è scontro sui migranti

È scontro New York-Texas sui migranti. Il governatore del Texas, Greg Abbott, ha inviato autobus di migranti a New York City e Washington DC per protestare contro le politiche di immigrazione dell’amministrazione Biden.

Scontro sui migranti New York-Texas: cosa sta succedendo?

Si accende lo scontro tra il Texas e New York sui migranti. Il governatore del Texas, Greg Abbott, ha deciso di trasportare i migranti su un autobus dal Texas a New York City e a Washington DC per protestare contro le politiche di immigrazione del presidente Biden che, secondo lui, hanno portato a livelli record di ingressi illegali negli USA. Venerdì è arrivato il primo autobus destinato a New York City.

“A causa del continuo rifiuto del presidente Biden di riconoscere la crisi causata dalle sue politiche di frontiera aperta, lo Stato del Texas ha dovuto intraprendere un’azione senza precedenti per mantenere le nostre comunità al sicuro“, ha affermato Abbott. “New York City e Washington DC sono la destinazione ideale per questi migranti, che possono ricevere l’abbondanza di servizi cittadini e alloggi di cui il sindaco Eric Adams si è vantato all’interno della città santuario. Spero che mantenga la sua promessa di accogliere tutti i migranti a braccia aperte in modo che le nostre città di confine invase e sopraffatte possano trovare sollievo”, ha detto il governatore del Texas.

Adams critica Abbott

Il sindaco di NYC, Eric Adams, ha condannato la decisione di Abbott di inviare richiedenti asilo “come pacchi”. “È orribile, se si pensa a ciò che sta facendo il governatore”, ha detto Adams durante una visita mattutina al terminal degli autobus dell’Autorità portuale, dove ha salutato un autobus che trasportava i migranti in arrivo. Adams ha poi fatto notare che la decisione è stata presa contro la volontà di alcuni di loro. Il sindaco della Grande Mela ha detto che i migranti sono stati costretti a salire sugli autobus, anche se volevano andare in destinazioni diverse da New York. “Alcune famiglie che sono sull’autobus volevano andare in altre località e non è stato permesso loro di farlo. Sono stati costretti a salire sull’autobus”, ha detto Adams. “Il nostro obiettivo è scoprire immediatamente i bisogni di ogni famiglia e fornire loro l’assistenza che desiderano”, ha aggiunto.

Non si è fatta attendere la replica del governatore del Texas. “Il sindaco di New York City dice che questo è orribile. Ha detto che è stato orribile quando Biden ha portato carichi di aerei a New York? No! Orribile è la politica di Biden di far entrare 2 milioni di immigrati illegali. Il sindaco di New York non ha idea di quanto sia orribile”, ha replicato Abbott.

Il sindaco di NYC chiede assistenza federale

Adams ha detto che oltre 4mila richiedenti asilo sono entrati a New York. Ha quindi sottolineato che ora i rifugi per i senzatetto della città sono nel caos. Il sindaco ha quindi chiesto assistenza federale. “Greg Abbott ha usato persone innocenti come pedine politiche per creare ina crisi. I newyorkesi si stanno adoperando per risolverlo: sono i valori della nostra città. Ma abbiamo bisogno dell’aiuto del governo federale: denaro, assistenza tecnica e altro”, ha detto Adams.


Leggi anche: New York e San Francisco: allarme vaiolo delle scimmie