New York espande l’idoneità al vaccino

Il governatore di New York ha annunciato che dal 6 aprile tutti gli over 16 potranno beneficiare del vaccino anti-covid

0
360
New York espande l’idoneità al vaccino

New York espande l’idoneità al vaccino. Da oggi, 30 marzo, i residenti dello Stato di New York sopra i 30 anni potranno beneficiare delle vaccinazioni anti-covid. Invece dal 6 aprile sarà possibile per gli over 16. Il governatore Andrew Cuomo ha affermato: “Oggi facciamo un passo monumentale nella lotta per sconfiggere il coronavirus”.

New York espande l’idoneità al vaccino covid?

Gli USA stanno vedendo un incremento di casi di coronavirus dovuto soprattutto alla variante inglese, così molti Stati stanno correndo ai ripari. Il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha annunciato che lo Stato espanderà l’idoneità al vaccino. Da oggi, 30 marzo, i residenti dello Stato di New York sopra i 30 anni potranno beneficiare delle vaccinazioni anti-covid. Invece dal 6 aprile sarà possibile per gli over 16.

Il governatore Andrew Cuomo ha affermato: “Oggi facciamo un passo monumentale nella lotta per sconfiggere il coronavirus. A partire dal 30 marzo, tutti i newyorkesi di età pari o superiore a 30 anni potranno essere vaccinati e tutti i newyorkesi di età pari o superiore a 16 anni saranno idonei il 6 aprile, con largo anticipo della scadenza del 1° maggio fissata dalla Casa Bianca. Mentre continuiamo ad espandere l’idoneità, New York continuerà a lottare per rendere il vaccino accessibile a tutte le comunità per garantire l’equità, in particolare per le comunità di colore che sono troppo spesso lasciate indietro. Possiamo vedere la luce alla fine del tunnel, ma finché non ci arriviamo è più importante che mai per ogni newyorkese indossare una mascherina, distanziarsi socialmente e seguire tutte le linee guida di sicurezza”.

Il 30% degli adulti è stato vaccinato a New York

Il governatore ha affermato che oltre 9 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate, e il 30% degli adulti dello Stato hanno ricevuto almeno una dose. Cuomo ha però sottolineato che le persone idonee sono ancora di gran lunga più numerose della fornitura di vaccini provenienti dal governo federale. Ha quindi esortato i newyorkesi ad essere pazienti.


Excelsior Pass: primo passaporto vaccinale di New York


Molti Stati espandono l’idoneità ai vaccini

Con l’aumento dei casi molti Stati hanno deciso di espandere l’idoneità al vaccino. All’inizio di questo mese l’Alaska è diventato il primo Stato a rendere disponibili le vaccinazioni a tutti gli over 16, seguito dal Mississippi. Da allora molti altri Stati hanno seguito l’esempio: Arizona, Utah, Indiana, Georgia e West Virginia. Nei giorni scorsi anche Texas, Ohio, Louisiana e Colorado hanno annunciato l’espansione dell’idoneità al vaccino.