Neve in arrivo anche a quote basse: ecco i dettagli

0
97
Neve in arrivo

Ecco l’inverno: NEVE in arrivo anche a quote basse, tutti i dettagli. Intensa perturbazione alle porte dell’Italia porterà anche tanta neve sui rilievi, localmente fino a bassa quota.

Come anticipato da giorni, in quest’ultimo scorcio di novembre il meteo si appresta a mostrare connotati sempre più invernali. L’attenzione è puntata a metà settimana, con una nuova intensa perturbazione che farà irruzione sull’Italia. Neve in arrivo con peggioramento inizierà da mercoledì sera sulle regioni di ponente. Il fronte non sarà accompagnato da masse d’aria particolarmente fredde.

Tuttavia, l’ammasso perturbato scorrerà al di sopra d’aria più fredda nei bassi strati, attualmente richiamata da est verso il Nord. Quest’aria fredda si adagerà a ridosso del suolo, proprio in corrispondenza dell’ingresso perturbato da ovest. Ci sarà così occasione per la neve sulle Alpi, ma anche localmente su parte dei settori appenninici. I fenomeni nevosi potranno localmente spingersi a quote basse nella giornata di giovedì sui settori occidentali alpini, specie in quelle zone dove si formerà un piccolo cuscino freddo.

Irruzione artica in vista sull’Italia: forte maltempo con brusco calo termico

Ancora forte maltempo: rischio di nubifragi per un altra settimana

Fiocchi localmente in bassa collina. La neve cadrà fino attorno ai 600-900 metri sulle Alpi Piemontesi, ma localmente più in basso fino a 300/400 metri sui settori del Basso Piemonte tra cuneese e Monferrato. Le nevicate si spingeranno in collina anche sulle valli interne liguri tra genovese e savonese grazie alla “Tramontana Scura” in travaso dalla Val Padana. Le nevicate interesseranno anche il resto della fascia alpina e prealpina, a partire dai 1100-1300 metri. Non mancherà la neve nemmeno sulla fascia appenninica settentrionale in genere a partire dai 1200/1500 metri, a tratti più in basso sul settore emiliano più occidentale.

Tra l’altro i fenomeni nevosi più abbondanti riguarderanno proprio la fascia alpina occidentale e parte dell’Alto Appennino. In queste aree potranno aversi accumuli di neve fresca anche superiori ai 30 cm in quota al di sopra del 2000 metri. La neve cadrà sui rilievi anche nell’ultima parte della settimana e proprio nel corso del weekend l’intrusione di un afflusso d’aria artica imprimerà un ulteriore netto calo termico. La nevicate si porteranno a quote basse in collina non solo sulle Alpi, ma anche in Appennino.

Fonte: Meteo Giornale