Nell’economia Asiatica splende il Vietnam

0
141

Il Vietnam ha ridotto al minimo i danni economici del Covid-19 ed è l’unico paese del sud-est asiatico sulla buona strada per la crescita quest’anno.

L’economia de Vietnam dovrebbe crescere del 2,4% quest’anno, secondo gli ultimi dati del Fondo monetario internazionale.

Il FMI ha accreditato “passi decisivi per contenere la salute e le ricadute economiche del COVID-19” per il successo del paese.

Il Vietnam ha avuto solo 1.288 casi di Covid-19 e 35 morti.

Secondo il Fondo Monetario Internazionale

Il FMI prevede una forte ripresa economica nel 2021, con una crescita che dovrebbe rafforzarsi al 6,5% “con il proseguimento della normalizzazione dell’attività economica nazionale ed estera”.

Sebbene il Vietnam non abbia le infrastrutture sanitarie di molti paesi più ricchi, è stato ampiamente elogiato per le sue misure di salute pubblica, che hanno rapidamente portato i numeri sotto controllo.

È stato rapido sviluppare kit di test e ha utilizzato una combinazione di test strategici e tracciamento dei contatti aggressivo per aiutare a controllare i numeri.

Il paese ha assistito a una crescita più lenta quest’anno e il suo settore turistico un tempo fiorente ha subito un duro colpo, ma ha evitato i peggiori effetti economici della pandemia.

Lavoro da casa

Diversi fattori hanno attutito il colpo, secondo Michael Kokalari, capo economista di Vinacapital, una società di investimento incentrata sul Vietnam.

Forse la sorpresa più inaspettata è arrivata dall’enorme aumento del numero di persone che lavorano da casa a livello globale.

“Le persone hanno acquistato un nuovo computer portatile o hanno acquistato nuovi mobili per ufficio, sia per lavorare che per trascorrere più tempo a casa. 

Ebbene, molti di questi prodotti sono realizzati in Vietnam “, ha detto alla BBC.

Le esportazioni del Vietnam negli Stati Uniti sono aumentate del 23% nei primi tre trimestri rispetto allo stesso periodo del 2019, con le esportazioni di elettronica in aumento del 26%.

Problemi di Tariffe

Il settore manifatturiero del Vietnam è cresciuto enormemente negli ultimi dieci anni perché le imprese hanno iniziato a guardare altrove con l’aumento del costo del lavoro in Cina.

La guerra commerciale USA-Cina in corso ha anche reso la Cina un luogo meno attraente per la produzione, con una serie di dazi sulle esportazioni.

Molte multinazionali hanno iniziato ad operare in Vietnam, inclusi leader tecnologici globali come Apple e Samsung.

Apple ha ora in programma di produrre i suoi auricolari da studio Airpods di fascia alta in Vietnam.

La pandemia ha anche spinto più aziende a prendere in considerazione la produzione lì, a causa della necessità di diversificare le loro catene di approvvigionamento, ha affermato Kokalari.

Ebbene, questo è un problema molto più urgente, che catalizza emotivamente “, ha aggiunto.


Commenti