Nelle installazioni di Yayoi Kusama la moltiplicazione

L'artista giapponese presenta un corpus delle sue opere in due mostre. Le sue stanze dei riflessi portano lo spettatore nei suoi pensieri

0
377
installazioni di Yayoi Kusama
Il Giardino botanico di New York ospita alcune opere dell'artista giapponese

Sono in esposizione a Berlino e New York le installazioni di Yayoi Kusama. L’artista giapponese è famosa per le sue opere con zucche, corpi a pois e le stanze infinite.


Con installazioni floreali Azuma Makoto crea bellezza


Dove si trovano le installazioni di Yayoi Kusama in mostra?

In Germania l’esposizione è allestita al Martin Gropius Bau, mentre in America al giardino botanico di New York. Le ambientazioni conferiscono alle opere maggiore risalto, enfatizzando il messaggio dell’artista. Le stanze del museo di Berlino accolgono i lavori in una retrospettiva che presenta il percorso di crescita di Kusama. Negli States le sue creazioni di piante e fiori colorano l’area verde cittadina.

Yayoi Kusama

Nata nel 1929 a Matsumoto, ha studiato a Kyoto e nel 1957 si trasferisce a Seattle e poi a New York. In gioventù trovava la società del paese d’origine troppo maschilista e decide quindi di tagliare col passato. Fa parte dell’Avanguardia femminista degli anni Sessanta e definisce uno stile in cui le forme si moltiplicano. La ripetizione dei pois nasce dalla riflessione sull’impotenza dell’uomo quando si trova da solo. La società è quindi il luogo in cui le persone manifestano le proprie inclinazioni, interagendo con altri. Tra i lavori più noti di Kusama compaiono: “Accumulazioni” (1961), “Aggregazione: mille barche” (1964) e “Casa di specchi infinita” (1965). La creativa riesce a instaurare un dialogo con o spettatore, mostrandogli i suoi pensieri.

Il progetto “Una stanza di zucche”

Nel 2016 Yayoi presenta un lavoro che affascina la critica e il pubblico, si tratta di “Mirror room (Pumpkin)”. Riprendendo la sperimentazione avviata nel 1965 con “Stanza infinita degli specchi”, l’artista realizza sculture luminose a forma di zucca. Le posiziona quindi davanti a superfici riflettenti a creare un effetto di moltiplicazione. Le stanze di Kusama hanno un tocco di misticismo e cercano di catturare l’essenza delle immagini che rimandano.

Le mostre a Berlino e New York

Il museo Martin Gropius presenta fino al 15 di agosto 250 lavori di Kusama, creazioni tentacolari e stanze dell’arte. L’esposizione comprende anche alcuni filmati in cui si vede l’artista all’opera, mentre dipinge corpi a pois. Nel giardino botanico newyorkese le installazioni vegetali sono posizionate in modo da sembrare parte integrante del contesto. Le creazioni dell’artista saranno visibili fino alla fine di ottobre.