Nella nassa di “#Me Too” cadono molti uomini potenti

0
177
Uomini potenti

Il movimento #Me Too nasce dalle donne per le donne. In special modo in Francia questo sta prendendo campo negli ultimi tempi e , nel brodo delle molestie e degli abusi sessuali, finiscono molti uomini potenti. Uomini dello spettacolo, della televisione e d anche della stessa stampa. Alcuni ritengono però si tratti di un qualcosa di esagerato.

Il movimento che arriva agli uomini potenti?

Beh di cosa dovremmo meravigliarci se anche la Francia, dovesse seguire le orme dell’America e si ritrovasse ad avere non uno, no due ma molti di più Weinstein? Il fenomeno è scoppiato a macchia d’olio e da una, si sono incrementate le accuse di abusi sessuali. Alcuni credono che il fenomeno sia arrivato a livelli tali da essere insopportabile. Bene, reduci degli insuccessi americani, forse la cosa andrebbe ponderata in un’altra maniera, a maggior ragione poi, se ci si dovesse trovare nella stessa situazione a “stelle e strisce”. Ricordiamo infatti le accuse arrivate al magnate hollywoodiano e, ricordiamo ancora meglio cosa questo chiedesse: scambi sessuali per una carriera certa. Abbiamo anche analizzato la questione dal punto di vista etico morale di tutte quelle signorine che hanno denunciate seppur ad nei di distanza e sempre seppur divenute famose. Bene la molestia resta un gesto da condannare, ma talvolta bisognerebbe guardare a fondo, del nocciolo della questione.



#MeToo: Una Denuncia Virale


La lista degli abusi si allunga

Partiamo subito col dire che anche l’attore iconico Gerard Depardieu è finito nella nassa delle accuse degli abusi, assieme all’intellettuale Olivier Duhamel, l’artista Claude Léveque e molti altri. La forte sensazione che evince da tutte queste cose è che in realtà viviamo in un mondo di abusi. Ma è mai possibile che si tratti solo di questo? Ricordo col sorriso sulle labbra cosa, l’attore Keanu Reeves, disse ad una fan che gli chiese perché tenesse le mani in vista durante un selfie. Lui molto serafico e schietto rispose che in quel modo, nessuno lo avrebbe potuto condanna

Commenti