Nel Contagio di Paolo Giordano: Recensione

0
218

Recensione dell’ultimo saggio”Nel Contagio“, di Paolo Giordano, fortunato scrittore del libro La solitudine dei numeri primi.

Il saggio qui recensito, è l’ultima opera dello scrittore Paolo Giordano. L’opera, si presenta come una spiegazione personale e individuale di ciò che sta accadendo nelle nostre vite, con l’arrivo della pandemia di Covid.

Contenuto del Libro

L’opera è composta da meno di 70 pagine, un vero e proprio saggio per meglio intenderci. Si compone da 2 macroparti. La prima parte che è composta da 10 microparti e la seconda parte da altrettante parti.

Il valore di questo saggio

Il valore aggiunto che ci lascia questo saggio, uscito a Febbraio, è di un vero documento storico. Documento storico, perchè in Italia, quando a febbraio iniziava a manifestarsi il coronavirus e non c’erano soluzioni visibili, tutti quanti ci siam posti tantissime domande. Il governo non sapeva che decisione prendere, l’Europa non sapeva cosa fare, gli italiani non sapevano che fare.

La lettura

Leggendo, si ha una sensazione di un puro e vero sguardo innocente verso la realtà. Allo scrittore ovviamente è dato il pieno potere della parola, però ciò che si legge, sono le emozioni, le sensazioni e le preoccupazioni di tutti noi, quando è accaduto ciò che oramai conosciamo meglio delle nostre stesse vite.

Punti forti del libro

Proprio per il piccolo contenuto, è facile da leggere, e la lettura, non toglierà meno di 1 ora e mezza di lettura. La composizione, permette il lettore di immergersi dentro le preoccupazioni dello scrittore che come da lui ben ricordato, possiede una piccola forma di “ipocondria”.

Le formule e i calcoli

Le formule sono inmancabili anche in questo breve saggio. I calcoli, da sempre “passatempo” preferito dello scrittore, ci aiutano a comprendere in maniera semplice e scientifica ciò che può dimostrarci la scienza “Nel Contagio“.

Non ho paura di ammalarmi. Di cosa allora? Di tutto quello che il contagio può cambiare. Di scoprire che l’impalcatura della civiltà che conosco è un castello di carte.

Nel Contagio – Paolo Giordano

Il mio personale giudizio su quest’ultimo lavoro dello scrittore torinese, è un 8 pieno. Considero dare questo voto al libro, perchè ha saputo darmi certe emozioni che pochi libri davvero danno. Le emozioni vere e forti, sono contenute in piccole cose, una di queste cose è certamente questo libro. Consiglio vivamente di leggerlo, perchè anche se per alcuni non avrà lo stesso valore che ha avuto per me, è un bel documento storico e letterario.

Commenti