Il 15 ottobre è una data molto significativa perché il 15 ottobre del 1582 entrò in vigore il calendario gregoriano, del medesimo giorno de 1815 Napoleone Bonaparte iniziò il suo esilio;  il  15 ottobre, nel 1917 la ballerina-spia Mata hari, venne giustiziata  e sempre in questo giorno del 1990 Michail Gorbačëv ricevette il Premio Nobel per la pace.

Data: 15 ottobre 1582

Oggi, nel 1582 entra in vigore il calendario gregoriano, a sostituzione di quello giuliano. Il calendario gregoriano prende il nome dal papa Gregorio XIII che con la bolla papale Inter gravissimas del 4 ottobre del medesimo anno costituì il nuovo calendario. Il calendario gregoriano è l’attuale calendario ufficiale della maggior parte dei paesi occidentali.

Data: 15 ottobre 1815

Oggi, nel 1815 l’ormai ex imperatore Napoleone Bonaparte iniziò, presso l’Isola di Sant’Elena, il suo esilio.

Spodestato dal trono, il 14 maggio del 1814 si trasferì in esilio e approdò all’isola d’Elba. Approfittando l’abbassamento della sorveglianza inglese, Napoleone riuscì a rientrare in Francia nel Marzo del 1815 dove, sostenuto dai Liberali, ebbe l’occasione di un secondo ma breve periodo di potere che prende il nome di “Regno dei Cento Giorni“. Il nuovo e riguadagnato potere non durerò a lungo: con la sconfitta della battaglia di Waterloo, le illusioni di ripresa vennero depennate, ancora una volta, per Napoleone, dagli inglesi. La storia si ripeté, dunque, e Napoleone dovette nuovamente abdicare. Come scritto prima, il 15 ottobre del 1815, fu spedito in esilio nell’isola di Sant’Elena, iniziò il suo ultimo periodo di esilio, dove, morì il 5 maggio 1821.

Data: 15 ottobre 1917

Oggi, nel 1917 la ballerina-spia Mata hari, olandese, venne giustiziata per tradimento dal governo francese a seguito di un lungo doppio gioco, durante la prima guerra mondiale, districandosi tra tedeschi e francesi. Venne denunciata dal governo tedesco come spia al governo francese. Il 2 gennaio 1917 Mata Hari rientrò a Parigi e la mattina del 13 febbraio venne arrestata nella sua camera dell’albergo Elysée Palace. A seguito di un processo dove vennero considerati in esame otto capi d’imputazione, venne condannata.

Data: 15 ottobre 1990

Oggi, nel 1990 il presidente Michail Gorbačëv ricevette il Premio Nobel per la pace. Nel marzo del 1990 venne letto presidente dell’Unione Sovietica dal congresso dei rappresentati l popolo dell’URSS. Grazie alla sua fama di leader politico e riformatore, e soprattutto per il contributo che diede a migliorare le sorti della guerra fredda, gli fu assegnato il premo Nobel.

Previous articleUn viaggio con Lucia Giovannini
Next articleLe teorie di Trump in 60 minuti: clima, complotti e punizioni
Marius Veronesi, nato il 17 agosto 1996, romano, studia filosofia presso l’università degli studi di Roma la Sapienza: i sui studi si concentrano nella filosofia teoretica: in particolar modo nello studio dei criteri gnoseologici nell’ambito metafisico. Oltre ad avere la passione per la filosofia, è appassionato di: liturgia, in particolare il rito romano; sociologia e psicologia, in precisione i fenomeni linguistici tra individui in contesto sia psicologico che sociale; musica classica, politica ed economia politica. Vedendo suo padre lavorare nel modo giornalistico, si appassiona e da quest’anno sta incominciando a intraprendere la carriera giornalistica. Già membro del consiglio direttivo dell’associazione “Pro Loco” del paese di Petrella Liri gestendo i social media dell'associazione; dal 2017 ha iniziato a collaborare con l'ufficio stampa dell'associazione culturale "Tota Pulchra"; collabora come freelance con la testata giornalistica “Periodico Daily” dell’associazione culturale di promozione sociale “L’Ancora”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here