Nave militare USA nello Stretto di Taiwan: ira Pechino

Pechino in risposta ha invitato 15 aerei nello spazio di identificazione aerea di Taiwan

0
450
Nave militare USA nello Stretto di Taiwan

Crescono le tensioni tra Washington e Pechino dopo l’invio da parte della Marina USA di una nave militare nello Stretto di Taiwan. L’esercito cinese ha condannato un’operazione che la Marina americana ha condotto nello Stretto di Taiwan. Ha accusato ancora una volta Washington di aver provocato Pechino sulla questione della sovranità taiwanese. Pechino invia 15 aerei nell’area di identificazione aerea dell’isola.

Gli USA inviano una nave militare nello Stretto di Taiwan?

Crescono le tensioni tra Washington e Pechino. La Marina americana ha inviato il cacciatorpediniere USS Curtis Wilbur nello Stretto di Taiwan, parte di un’operazione definita da Washington “di routine”. Tuttavia ha provocato l’ira di Pechino, che ha accusato gli USA di minacciare la pace e la stabilità regionali. In una nota sul sito web, la Settima flotta americana ha reso noto che il cacciatorpediniere ha condotto un transito di routine nello Stretto di Taiwan in linea con il diritto internazionale per dimostrare l’impegno degli USA per un Indo-Pacifico aperto e libero. Nella dichiarazione si legge anche: “L’esercito americano continuerà a volare, navigare e operare ovunque il diritto internazionale lo consenta”.

Un portavoce del comando del teatro orientale dell’Esercito cinese ha espresso una forte opposizione alla decisone di Washington. Ha affermato: “Le azioni degli Stati Uniti inviano segnali sbagliati alle forze indipendentiste di Taiwan, interferendo deliberatamente nella situazione regionale e mettendo in pericolo la pace e la stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan”.  Intanto, Pechino ha inviato altri 15 aerei nello spazio di identificazione aerea di Taiwan. Il ministro degli Esteri di Taiwan ha risposto affermando che l’isola combatterà fino alla fine se la Cina attaccherà.

La questione della sovranità di Taiwan

La questione della sovranità di Taiwan si è rivelata un punto critico tra Pechino e l’amministrazione Biden. Finora l’amministrazione Biden ha mostrato una certa riluttanza a fare marcia indietro rispetto alle forti dimostrazioni di sostegno all’indipendenza di Taiwan che gli USA hanno perseguito anche sotto l’amministrazione Trump. La Cina ha approvato una legge nel 2004 che dichiarava la sua rivendicazione al diritto di prendere militarmente il controllo di Taiwan se il paese avesse tentato di “separarsi” da Pechino, sebbene il governo di Taiwan abbia mantenuto la propria indipendenza dalla Cina per decenni.


Gli Usa inviano cacciatorpediniere nello Stretto di Taiwan, cresce la tensione con Pechino

Gli USA chiedono il ritorno di Taiwan all’OMS