Portogallo: Il relitto di una nave affondata 400 anni fa

0
585

Gli archeologi hanno trovato il relitto di una nave di 400 anni fa al largo delle coste del Portogallo, in quello che uno specialista ha definito la la scoperta più importante degli ultimi dieci anni.

 

Si ipotizza che la nave stesse tornando dall’India quando affondò tra il 1575 e il 1625, periodo clou dello scambio di spezie tra Portogallo e India.

Il ritrovamento fa parte di un progetto archeologico di 10 anni supportato dalla città di Cascais, dal Governo del Portogallo e dalla marina portoghese e dalla Nova University di Lisbona.

Il ministro della Cultura, Luis Mendes, ha detto che la foce del fiume Tago è considerata un luogo davvero importante per il ritrovamento dei relitti.

Sul sito sono stati rinvenuti semi di pepe, pezzi d’artiglieria in bronzo ma anche porcellane cinesi risalenti alla fine del XVI secolo e conchiglie cauri(monete utilizzate nella tratta degli schiavi).

“La nave si trovava a 12 metri sotto la superficie, e questo ha consentito la conservazione dei resti” ha spiegato il direttore del progetto Jorge Freire all’agenzia di stampa Reuters.

“Dal punto di vista del patrimonio, questa è la scoperta del decennio”, ha detto, definendolo “la scoperta più importante di tutti i tempi” per il Portogallo.