Navalny: USA e UE chiedono il rilascio immediato

0
347
Navalny: USA e UE chiedono il rilascio immediato

USA e UE hanno chiesto il rilascio immediato dell’oppositore russo Aleksej Navalny. Ieri, Navalny è stato condannato ad altri nove anni in un carcere di massima sicurezza. Human Rights Watch ha affermato che la condanna di Navalny con “nuove accuse inventate” mostra che Mosca sta intensificando la repressione del dissenso in patria.

USA e UE chiedono il rilascio immediato di Navalny?

USA e Unione europea hanno chiesto il rilascio immediato dell’oppositore russo Aleksej Navalny. “Condanniamo la nuova condanna del leader dell’opposizione russa Aleksej Navalny politicamente motivata. La autorità russe hanno nuovamente condannato Navalny con accuse spurie, cercando di mettere a tacere coloro che dicono la verità. Questa stravagante pena detentiva è la continuazione dell’assalto durato anni da parte del Cremlino a Navalny e anche al suo movimento per la trasparenza e la responsabilità del governo. Naturalmente, il vero crimine di Navalny agli occhi del Cremlino è il suo lavoro di attivista anticorruzione e politico dell’opposizione, per il quale lui ei suoi associati sono stati bollati come estremisti dalle autorità russe”.

“Esortiamo la Federazione Russa a rilasciare immediatamente e incondizionatamente Aleksej Navalny e a porre fine alla sua campagna contro le sue organizzazioni e associati. Il caso di Navalny è purtroppo uno dei tanti che il Cremlino continua a perseguire sfacciatamente poiché ignora sistematicamente i diritti costituzionali del popolo russo e i suoi impegni internazionali di rispettare e garantire i diritti umani e le libertà fondamentali. Ora più che mai, il popolo russo deve essere in grado di ascoltare voci di coraggio e integrità che dicono la verità sulle malefatte del Cremlino in patria e all’estero”, ha affermato il Dipartimento di Stato americano.

Le dichiarazioni di Bruxelles

Anche l’UE ha condannato la sentenza contro Navalny. Anche per Bruxelles, la condanna dell’oppositore russo è politicamente motivata. L’Unione europea deplora la sistematica repressione della società civile, dei media indipendenti, dei singoli giornalisti e dei difensori dei diritti umani in Russia. Questa repressione interna sta accelerando nel mezzo dell’aggressione militare in corso della Russia contro lo stato sovrano vicino, l’Ucraina. Il governo russo continua a ignorare clamorosamente tutti gli obblighi e gli impegni internazionali per il rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Ribadiamo il nostro appello alle autorità russe per il suo rilascio immediato e incondizionato. Chiediamo alle autorità russe di conformarsi alla misura provvisoria concessa dalla Corte europea dei diritti dell’uomo in merito alla natura e all’entità del rischio per la vita di Navalny“, ha affermato l’UE.


Leggi anche: Navalny condannato a 9 anni di carcere