Naufragio del galeone spagnolo: un carico prezioso

Una mostra presenta i reperti rinvenuti dalle recenti esplorazioni dei fondali delle Bahamas

0
240
Naufragio galeone spagnolo
Gioielli dal naufragio di Maravillas, Carl Allen Explorations

Un gioiello della corona affondato alle Bahamas dal 1656 e materiali del carico del naufragio del galeone spagnolo Nuestra Señora de las Maravillas esposti a Freeport. La mostra apre oggi, 8 agosto, al Bahamas Maritime Museum. Allen exploration ha rinvenuto i pezzi, esplorando una scia di detriti lasciati dalla nave. I sub che lavorano per la società hanno trovato anche vasi di olive spagnole, porcellane cinesi, sartiame in ferro e monete d’oro e d’argento. Scoperto anche un manico di spada d’argento del soldato Don Martin de Aranda y Gusmán.


Nostra Signora delle Meraviglie, il relitto dai molti tesori


Quali sono gli oggetti più preziosi recuperati dal naufragio del galeone spagnolo?

Una catena di filigrana d’oro da 2 libbre (887 grammi), lunga 70 pollici, composta da 80 maglie circolari piatte e tubolari alternate che misurano 176 centimetri. Sono decorate con motivi a rosetta a quattro lobi. Non esistono parallelismi esatti da altri scavi, nelle collezioni museali e non si vedono simili oggetti nell’arte del ritratto spagnolo. La fila Maravillas era destinata a un ricco aristocratico o addirittura a un re. Probabilmente è realizzata nelle Filippine con oro locale, utilizzando artigiani cinesi, e poi esportato in Spagna attraverso il Messico su un galeone di Manila.

Ordine di Santiago

Tra i reperti dell’esplorazione di AllenX ci sono i gioielli dell’Ordine di Santiago. Un ciondolo dorato con la Croce di Santiago (San Giacomo) al centro, lungo appena 3,5 centimetri, è progettato sotto forma di una conchiglia di capesante. Il medaglione è rinforzato sul bordo posteriore che è apparentemente una pietra bezoar indiana, famosa in Europa per le sue potenti proprietà curative.

Gli altri preziosi provenienti dal naufragio del galeone spagnolo

Un secondo ciondolo dorato trovato sul sentiero dei detriti di Maravillas è di forma ovale e lungo 1,7 pollici (4,7 cm). Al centro una Croce d’oro di San Giacomo sovrasta un grande ovale verde smeraldo colombiano. Il bordo esterno è incorniciato da altri 12 pietre verdi quadrati, forse a simboleggiare i 12 apostoli. Poi un maestoso medaglione ovale d’oro da 2,2 pollici (5,3 cm) con un’elaborata croce di San Giacomo incorniciata da fogliame vorticoso inciso sul retro. Di valore anche una piccola insegna cristiana dorata, probabilmente caduta da un altro ciondolo. Le opere d’arte sono realizzate secondo uno standard squisito e sono di uniche tra resti scavati, collezioni museali e ritratti.

Nostra Signora delle Meraviglie

La nave da 891 tonnellate di capacità era dotata di due ponti e tre pompe di sentina. La sovrastruttura comprendeva tre cabine con due gallerie, due ponti, una cappella per la messa e una cabina superiore. I Maravilla tagliarono le onde protetti con un impavido leone d’oro come prestanome. Dipinti devozionali a olio adornavano la poppa. L’equipaggio della nave era composto da sette ufficiali, 100 soldati, 71 marines, 35 artiglieri, 30 marinai e 11 apprendisti marinai. Puoi acquistare i biglietti della mostra al sito di Bahamas Maritime Museum.