Natale in Finlandia

Strade innevate, temperature gelide, luci, mercatini, bevande, biscotti e tanta tradizione. Ecco il Natale finlandese.

0
379

Il periodo natalizio è uno dei momenti più indicati dell’anno da vivere tra paesaggi e luoghi incantevoli.

Si sa, paesaggi innevati, clima gelido, pupazzi di neve, slitte, bevande calde e biscotti caldi, rievocano inevitabilmente il clima natalizio. E uno dei luoghi simbolo del Natale è la Finlandia, meglio conosciuto come il paese di Babbo Natale.

Il Natale finlandese ha tanto da offrire.

I panorami bianchi avvolti dall’oscurità, illuminati solo dalle stelle e dalle lanterne di ghiaccio sui vialetti d’ingresso delle case, sono il modo migliore per farsi travolgere dalla magica atmosfera natalizia. La prima abbondante nevicata in genere cade in tempo per Natale, avvolgendo le città di bianco e creando l’atmosfera ideale per le feste.

Natale nella capitale

Ad Helsinki, la città del Natale, le luminarie natalizie in Aleksanterinkatu, la via dello shopping, e la folla che anima il mercatino natalizio, riempiono la città di calore e allegria.

Il mercatino natalizio della capitale è organizzato in centro nelle settimane precedenti il Natale. Circa 120 bancarelle offrono prodotti artigianali, cibo, bevande calde, lanterne, addobbi in un’atmosfera tipica e ideale per lo shopping natalizio.

mercatini di Natale nella capitale

L’accensione delle luminarie su Aleksanterinkatu invece apre ufficialmente la stagione delle feste. Le vetrine sono preparate a festa con addobbi spettacolari.

Aleksanterinkatu

In particolare quelle dei grandi magazzini Stockmann, all’angolo tra Aleksanterinkatu e Keskuskatu, sono poi un appuntamento imperdibile per i più piccoli. Intere famiglie si recano appositamente nella capitale da tutta la provincia per ammirare lo straordinario allestimento che ogni anno viene riproposto in una veste diversa.

Gli appuntamenti della tradizione

C’è poi il Parco del Ghiaccio nella piazza della stazione che è una delle attrazioni più amate da residenti e turisti.

Altro appuntamento da non perdere è il 13 dicembre. Si festeggia Santa Lucia, una tradizione tramandata nel tempo. Lo spettacolo messo in scena dell’incoronazione di Lucia e la processione dalla Cattedrale luterana con carro trainato da cavalli è unico e indimenticabile.

Festa di Santa Lucia

Viene poi il momento del Tiernapojat,”i ragazzi delle stelle”, secolare tradizione natalizia finlandese, una rappresentazione che racconta dei Re Magi e della strage degli innocenti perpetrata da Erode. Uno spettacolo che prende vita nelle strade di Helsinki, grazie a gruppi di ragazzi che recitano e cantano in cambio di qualche moneta per la loro esibizione.

Tiernapojat

Nei giorni precedenti il Natale c’è grande attesa per celebrare insieme il pikkujoulu, il “piccolo Natale”, una festa tradizionale finlandese che anticipa quella del Natale. È una festa informale, per la quale viene scelto un tema, e queste serate sono organizzate un po’ ovunque, in locali, luoghi per eventi, o semplicemente a casa tra amici.

Il popolo finlandese è legato alle tradizioni, quindi il luogo preferito dove trascorrere le feste è a casa e in famiglia. La vigilia di Natale è il giorno principale delle festività. Come in ogni parte del mondo, è la notte in cui arriva Babbo Natale ad allietare la festa dei bambini.

Il Natale in famiglia

Di solito si sta in famiglia, decorando l’albero, bevendo il glögi (il tradizionale vin brulé finlandese) e trascorrendo del tempo in sauna, che è una parte essenziale del Natale nordico. Il giorno di Natale trascorre facendo visita ad amici e assaggiando le prelibatezze preparate il giorno prima. Santo Stefano è invece il giorno dedicato al divertimento: pub e discoteche sono i luoghi preferiti dove trascorrere ore di spensieratezza e divertimento, sempre con lo spirito del Natale.

La tavola

Ma anche la tavola ha un ruolo centrale nelle celebrazioni natalizie finlandesi.

L’arrosto di maiale è il piatto principale, accompagnato da diverse varietà di pesce, pasticci in casseruola e insalate.

La colazione tradizionale per la vigilia di Natale è il budino di riso.

Paste, dolci e biscotti la fanno da padroni durante il Natale finlandese. La specialità sono i biscotti a base di ginger, a forma di pupazzo o orsacchiotto, spesso attaccati ai rami dell’albero di Natale.

Gingerbread cookies

Ed è proprio il profumo dei biscotti appena sfornati, del “glögi” e della sauna riscaldata a legna che rendono indimenticabile un Natale trascorso in Finlandia.

Il glögi

Il tradizionale glögi

Il “glögi” è il tradizionale drink natalizio, una bevanda a base di vino rosso o succhi di bacche, aromatizzato con spezie quali cardamomo e cannella, servito con l’aggiunta di uvetta e mandorle e possibilmente una spruzzata di vodka. Nel periodo natalizio, viene servito in tutte le case per dare il benvenuto agli ospiti, alle feste aziendali, in eventi pubblici e per strada nei mercatini.

Insomma, a dispetto delle temperature gelide, la calda atmosfera del Natale finlandese è una garanzia per chi trascorre le feste nell’avvolgente clima del paese di Babbo Natale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here