Natale al buio: salta la messa a Notre Dame dopo 200 anni

0
320
Cattedrale di Notre Dame: nessuna messa di Natale.

Sarà un Natale al buio quello di quest’anno per la storica e suggestiva Cattedrale di Notre Dame. La chiesa gotica parigina, dopo il terribile incendio che l’ha devastata nel mese di aprile, facendone crollare parte del tetto e della guglia, per la prima volta dopo più di 200 anni non ospiterà la tradizionale messa del 25 dicembre. Gli appuntamenti religiosi natalizi si terranno, per l’occasione, nella vicina Saint-Germain l’Auxerrois, nei pressi del Louvre.

Il rettore della cattedrale, Patrick Chauvet, con un bel po’ di amarezza ha annunciato: «Questa è la prima volta dalla Rivoluzione francese che non ci sarà la messa di mezzanotte». Subito dopo ha spiegato che sono state organizzate altre celebrazioni nelle vicinanze, senza dimenticare ovviamente il profondo legame con il principale luogo di culto di Parigi. Il presbitero transalpino ha anche ricordato che è stata edificata una piccola chiesa in legno proprio a Saint-Germain molto simile a quella di Notre Dame, e inoltre ha rivelato che il coro della sfortunata cattedrale intonerà regolarmente i suoi canti per celebrare la venuta al mondo di Gesù Bambino.

Salta la messa di Natale 2019 alla Cattedrale di Notre Dame.

Nonostante il suo Natale al buio, si è comunque cercato in questi mesi di rendere attiva la Cattedrale di Notre Dame. Infatti a partire da giugno sono state organizzate delle aperture e delle messe a orari ridotti presso la Cappella della Vergine, durante le quali i religiosi tenevano sul capo degli elmetti protettivi per tutelarsi da eventuali e ulteriori crolli del tetto.

Il presidente francese Emmanuel Macron, subito dopo il disastro del 15 aprile, affermò che entro cinque anni i lavori di ristrutturazione della famosa chiesa gotica sarebbero stati portati a termine. In realtà, fin da subito furono diversi gli esperti che affermarono che sarebbe stato davvero difficile concludere gli interventi in così poco tempo, parlando di almeno 10 anni per completare l’opera. In questo periodo, inoltre, gli interventi stanno andando avanti piuttosto lentamente, anche perché ad agosto c’è stato un ulteriore imprevisto.

Notre Dame resta in pericolo

Gli addetti ai lavori hanno rilevato la presenza di livelli piuttosto alti di piombo nella zona, e per questo motivò le istituzioni di Parigi hanno deciso di transennare e isolare l’intera area su cui sorge la Cattedrale di Notre Dame, al fine di evitare pericolose contaminazioni. Franck Riester, ministro della Cultura francese, in quel frangente ha dichiarato che, prima di partire con la vera e propria ricostruzione, si dovrà procedere ancora per un po’ di tempo con interventi di conservazione e di tutela delle sezioni dell’edificio religioso che si sono salvate dalle fiamme.

Natale al buio per la Cattedrale di Notre Dame: il nuovo calendario delle messe

Dopo aver annunciato che purtroppo quest’anno la Cattedrale di Notre Dame vivrà il suo Natale al buio, i collaboratori del rettore Chauvet hanno diramato il calendario delle messe natalizie che verranno officiate in questo 2019 al posto di quelle che per tradizione si tenevano presso la chiesa madre dell’arcidiocesi di Parigi.

Innanzitutto, cittadini e turisti potranno recarsi a Saint-Germain l’Auxerrois, dove il 24 dicembre si potrà prendere parte ad una veglia che comincerà alle ore 23:30, prima di arrivare poi a mezzanotte alla messa che sarà presieduta da monsignor Philippe Marsset, vescovo ausiliario di Parigi. Invece il 25 dicembre si terrà una messa gregoriana alle 10, seguita dalla celebrazione solenne che prenderà il via alle 11:30. Nel corso del pomeriggio, alle 18:30, è attesa un’ulteriore celebrazione.

La chiesa di Saint-Germain l’Auxerrois.

Inoltre, si ricorda ai fedeli che da quando c’è stato l’incendio a Notre Dame, diverse importanti celebrazioni sono state spostate a Saint-Sulpice, dove spesso le funzioni vengono officiate dall’arcivescovo di Parigi. Questi, in occasione del Santo Natale, guiderà la celebrazione presso il Capitolo del Cirque Gruss.

Commenti