NASCE CARLO LINNEO

0
373

BIOGRAFIA

Il 23 maggio 1707 a Rashult, nasce Carlo Linneo, che è un medico, botanico, naturalista e accademico svedese. Linneo, è il padre sella scienza nella classificazione moderna, degli organismi viventi. Nella nomenclatura binomiale, la lettera L., nei cataloghi di specie, identifica il cognome di uno scienziato.

Carlo Linneo

LE ORIGINI

La famiglia del medico e scienziato, ha origini contadine, con una fattoria nel sud della Svezia. Il padre è un lavoratore agricolo, e la madre è la figlia di un pastore protestante. Quando Carlo ha soli 18 mesi, il padre, eredita dal suocero la carica di pastore, e presto diventa la guida religiosa del movimento. Il padre di Carlo, mentre studia teologia,  si interessa anche alla botanica, che è una sua grande passione.  Il padre di Linneo, sceglie come cognome, durante la formazione in teologia, “Linnaeus”, con spunti latini da un tiglio. L’ idea del tiglio per il cognome, si riferisce alla passione per la botanica.

L’ INTERESSE DI CARLO LINNEO PER LA BOTANICA

Carlo Linneo

I genitori, aspirano per il figlio, una carriera ecclesiastica, ma Carlo, dimostra grande interesse per la botanica, fin da bambino. L’ insegnante di scienze del ragazzo, esercita l’ attività di medico nello stesso paese, e convince la famiglia di Carlo, a portare avanti le ambizioni del figlio sulle piante. Il padre decide di sostenere le scelte del figlio, e nel 1727,  Carlo Linneo si iscrive all’ Università. Carlo, studia medicina, con l’ interesse per le sostanze medicinali contenute nelle sostanze vegetali. Nel 1728, Linneo, si trasferice all’ Università di Uppsala, dove diventa studente di Rudbeck il Giovane. Linneo studia nella più rinomata università svedese, e si dedica alla conoscenza dei vari tipi di piante.

IL METODO DI CARLO LINNEO

 Carlo Linneo, a 23 anni, è ancora studente, e sostiene che gli organi riproduttivi delle piante, cioè le parti del fiore come petali, stami e pistilli, possono essere utilizzati come base per la loro classificazione. Carlo, scrive sull’ argomento un trattato dal nome “Praeludia, sponsaliorum, plantarum”, che significa “Gli accoppiamenti delle piante”. Lo studente, diventa docente al giardino botanico . Linneo, riceve una condanna, perché concentra la classificazione su quello che definisce “ l’ apparato sessuale” delle piante, ed esamina gli “organi riproduttivi”. Carlo, riceve dallo Stato svedese, una denuncia per “immoralità”, e la condanna di “sospetto di libertinismo” dalla Comunità luterana.

IL BOTANICO ED IL SUCCESSO

Nel 1731, Linneo, si trova in difficoltà economiche, ed ottiene un finanziamento per una sua spedizione in Lapponia, dalla Regia società delle scienze di Uppsala. Carlo Linneo, nella spedizione, scopre delle specie di piante, che tratta nell’ opera Flora Lapponica. In seguito il botanico, vede il successo delle sue considerazioni che scrive in Lapponia, con la pubblicazione in lingua inglese “Lachesis Lapponica”. La stessa opera si pubblica postuma, nel lontano 1811. Carlo, nel 1734, organizza una spedizione in Svezia centrale, e scrive i risultati scientifici nell’ opera  Flora Lapponica Exhibens Plantas, per Lapponiam Crescentes Secundum Systema Sexuale collectas. Linneo, nel 1735, si trasferisce in Olanda e completa gli studi di medicina, all’ Università di Harderwijk. Il medico botanico, si afferma in qualità di studioso in botanica, ed acquisisce grande popolarità. Nel 1738, il botanico, torna in Svezia, ed esercita l’ attività come medico, nella cura della sifilide.

CARLO LINNEO E LA FONDAZIONE DELL’ ACCADEMIA

Carlo Linneo, nel 1739, fonda l’ Accademia reale svedese delle scienze, con altri medici, e lo stesso anno sposa la figlia di un collega. Nel 1741, Linneo, ottiene una cattedra, all’ Università di Uppsala, nella facoltà di medicina. L’ anno dopo, Carlo scambia la cattedra con la facoltà di botanica dietetica, e materia medica. Linneo, restaura il giardino botanico, e dispone le piante secondo il preciso ordine di classificazione. Il medico, prosegue le spedizioni botaniche in tutto il mondo, per la scoperta, e la classificazione, di ogni essere vivente e minerale.

LA MORTE DI CARLO LINNEO

Nel 1758, il medico botanico, acquista una fattoria ad Hammarby, e crea un museo per la sua collezione. Nel 1761, il rè Adolfo Federico di Svezia, conferisce allo studioso un titolo nobiliare, con cui il nome Carl si converte in Linnè. Il medico, trascorre gli ultimi anni, con forte depressione e pessimismo. Carlo Linneo, nel 1774 muore, e viene sepolto nella cattedrale di Uppsala.

Commenti