Napoli – Tentato stupro alla Stazione Centrale Partonepea 

0
253

Mercoledì 27 settembre in serata, verso le 22:00 ,  una squadra della Polizia Ferroviaria in servizio presso la Stazione Centrale di Napoli ha fermato un uomo con l’accusa di rapina aggravata e tentato stupro su una ragazza. L’episodio si è verificato al binario numero 5, dove era in procinto di partire un treno regionale diretto a Caserta.

Gli agenti, vestiti in borghese, hanno notato un ragazzo e una ragazza dirigersi verso una zona poco illuminata e isolata alla fine dei binari e alle urla della giovane donna sono accorsi per appurare cosa stesse succedendo. Nel vedere gli agenti avvicinarsi  l’uomo ha cercato di darsela a gambe, inutilmente, infatti è stato raggiunto e fermato. Ai controlli identificativi è risultato avere a suo carico diversi precedenti penali ed è stato trovato in possesso del cellulare e del denaro della ventenne.

I poliziotti negli uffici della Stazione hanno raccolto la deposizione della vittima. La giovane ha spiegato che dopo essere salita sul treno è aver preso posto a sedere, è stata avvicinata dal pregiudicato e subito minacciata. Con l’utilizzo di un coltello a serramanico per intimorirla, le ha intimato di consegnargli cellulare e soldi e l’ha infine costretta a scendere dal treno per seguirlo in fondo al binario, dove ha tentato di abusare di lei, fortunatamente non riuscendoci grazie all’arrivo dei poliziotti, che si sono trovati al posto giusto nel momento giusto.
L’uomo ha diversi precedenti per reati simili e appena un paio di giorni fa, il 25 settembre, era stato arrestato da un altro ufficio di Polizia, con l’accusa di furto aggravato e di porto abusivo di arma bianca. Il pm di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli ha disposto la traduzione dell’arrestato presso la casa circondariale di Poggioreale per la successiva convalida dell’arresto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here