Napoli: Rui Patricio obiettivo numero uno per il dopo Reina

0
448

Con Pepe Reina sempre più vicino al Paris Saint-Germain, pronto a versare 7 milioni nelle casse del Napoli e 3,5 di ingaggio annuale al portiere spagnolo (esattamente un milione in più rispetto a quanto percepisce attualmente all’ombra del Vesuvio), e che comunque non rinnoverà il suo contratto in scadenza al termine di questa stagione, gli azzurri si guardano intorno alla ricerca di un nuovo portiere affidabile ed esperto cui affidare il posto da titolare.

Tanti i nomi in ballo per raccogliere l’eredità dell’estremo difensore spagnolo, di cui Sarri se potesse non si priverebbe affatto, alla luce soprattutto della sua importanza nello spogliatoio. Dopo aver totalizzato 43 presenze tra campionato e coppe con il suo mentore Rafa Benitez nella stagione 2013-2014, Reina è tornato a indossare la maglia dei partenopei nell’estate 2015, divenendo in breve un pilastro insostituibile dell’undici titolare di Maurizio Sarri e ottenendo ulteriori 95 presenze. Con 138 apparizioni raccolte fin qui, il numero 25 azzurro è il secondo portiere più presente dell’era De Laurentiis, secondo soltanto a Morgan De Sanctis (175 partite disputate dal 2009 al 2013).

Sostituirlo, dunque, non sarà affatto semplice, anche perché mancano ormai pochissimi giorni alla chiusura della finestra estiva di mercato e sono rimasti poche alternative a disposizione del Napoli. Secondo quanto riporta l’autorevole quotidiano portoghese A Bola, gli azzurri sarebbero sulle tracce di Rui Patricio, numero uno dello Sporting Lisbona e della Nazionale portoghese e considerato uno dei migliori portieri sul panorama calcistico europeo. Legato al club della capitale portoghese da un contratto valevole fino al 2022, in cui è presente una clausola rescissoria da 45 milioni di euro, il classe ’88 gradirebbe il trasferimento alla corte di Sarri, che gli permetterebbe così di mettersi in gioco in un contesto totalmente diverso dal campionato portoghese.

29 anni compiuti lo scorso 15 febbraio, Rui Patricio è un’autentica icona dello Sporting Lisbona e del calcio portoghese in generale. Cresciuto nel vivaio dei biancoverdi, ha debuttato con la prima squadra nel 2006 e dal 2007 ha raccolto l’eredità di Ricardo tra i pali, contribuendo alle vittorie di tre Coppe del Portogallo e tre Supercoppe portoghesi. Contestualmente, Rui Patricio è nel giro della Nazionale portoghese dal 2008 ed ha preso parte fin qui a tre Europei (2008, 2012, 2016), un Mondiale (2014) e una Confederations Cup (2017), difendendo i pali della formazione di Fernando Santos laureatasi campione d’Europa in Francia nell’estate 2016 e venendo eletto miglior portiere della rassegna continentale dall’UEFA, grazie a quattro clean sheets, cinque reti subite in sette partite e alla parata decisiva sul penalty di Blaszczykowski nella lotteria dei rigori nei quarti di finale vinti contro la Polonia.

Rui Patricio, dunque, è un nome che farebbe sicuramente al caso del Napoli, avendo dalla sua parte tanta esperienza internazionale e numerosi riconoscimenti e traguardi di prestigio. Stando alle recenti indiscrezioni, i partenopei avrebbero offerto 15 milioni ai Leoni di Lisbona per portare il 29enne all’ombra del Vesuvio, ma la trattativa appare molto complicata, così come quella per Geronimo Rulli, argentino classe ’92 in forza alla Real Sociedad (che chiede ben 40 milioni di euro per cedere l’ex Estudiantes). Il Napoli proverà a trattenere Reina almeno fino alla scadenza del suo contratto, ma qualora lo spagnolo decidesse di accettare la corte del Paris Saint-Germain, la società si fionderà su Rui Patricio e cercherà di mandare in porto il colpo grosso.

Commenti