La tennista giapponese Naomi Osaka si laurea a Melbourne campionessa del torneo femminile degli Australian Open. Per la giocatrice di origini haitiane e con cittadinanza statunitense si tratta del secondo successo personale in un torneo del Grande Slam, dopo gli US Open del 2018. In finale ha sconfitto la ceca Petra Kvitová con il punteggio di 7-6 (2), 5-7, 6-4.

Si è trattato di una finale molto combattuta tra due tenniste potenti e coriacee, ma alla fine ha avuto la meglio il gioco fisico della nipponica. Nel primo set la Kvitová è riuscita a salvare due set point sul punteggio di 5-6 per la Osaka, ma al tie-break non c’è stata storia. Nel secondo set la giapponese ha avuto tre match point sul 5-3 per chiudere la partita sul servizio della ceca, ma ha subito un inaspettato passaggio a vuoto che ha portato quest’ultima ad aggiudicarsi il set per 7-5. Anche il terzo set è stato molto acceso ed equilibrato, ma la giapponese ha sfoderato tutto il suo talento e i suoi nervi saldi per portarsi a casa lo Slam (6-4 il punteggio del set decisivo).

Con questo trionfo, la Osaka diventerà da lunedì prossimo la tennista numero uno al mondo nel ranking Wta. Si tratta della prima giocatrice asiatica a raggiungere la prima posizione da quando (era il 3 novembre 1975) è stato introdotto il ranking. La Kvitová, invece, con i punti guadagnati a Melbourne andrà a occupare la seconda posizione.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here