Nadia: l’indigena che difende la foresta Amazzonica

0
508
Nadia

Nadia è il classico, ma forse troppo poco celebrato, esempio di donna forte. Una donna di 35 anni con tre figli che, nella vita ha deciso di dedicarsi a qualcosa di grandioso. Si tratta dell’impegno nella difesa della foresta Amazzonica

Chi è Nadia?

Nadia, il cui vero nome è Medalid Pacaya Grifa, è una donna di 35 anni con tre figli. Ma non si limita ad essere solo questo. Infatti, la sua determinazione e passione, la portano ad un livello di coscienza superiori. Ella, ha la volontà di costruire un mondo migliore, più equo e sostenibile per i suoi figli. È una delle donne più influenti della comunità di Boca Pariamanu. Risulta anche essere in carica, come Presidente dell’Associazione Forestale Indigena de Madre De Dios. Di fatto, rappresenta le comunità native della regione. La comunità, si trova nella foresta Amazzonica. Il grande polmone del mondo, che sta, mano a mano, subendo sempre più danni ambientali. La sua comunità, fu fondata ormai 30 ani fa dagli stessi genitori di Nadia, assieme ad un piccolo gruppo di abitanti. Nadia ha sempre vissuto a Boca Pariamanu è, altrettanto, ha sempre difeso l’ambiente nel quale viveva.

In Amazzonia stanno scomparendo gli uccelli insettivori

L’impegno per la foresta Amazzonica

Nadia ha frequentato le scuole della propria comunità, capendo ben presto che l’ambiente nel quale ha sempre vissuto, avesse bisogno di essere difeso. Il disboscamento della stessa foresta, è un tema centrale e ricorrente ogni anno che passa. Ma la donna, ha voluto in tutto e per tutto difendere il proprio territorio e le comunità come la sua, da mani sconosciute. Si è quindi impegnata col tempo e, con l’appoggio di Cesvi alla tutela delle biodiversità del posto. Per esempio, si è molto dedicata alla protezione e al commercio della castana, la noce amazzonica tipica del posto. Oggi lavora, appunto, come tesoriere del comitato di questo frutto tipico. Il suo impegno di donna, madre ed ambientalismo è senz’altro degno di nota.