Mussolini sul manifesto

Il partito di estrema destra Forza Nuova, ha deciso di dedicare a Mussolini il manifesto per la campagna di tesseramento. Non una piccola porzione di esso, proprio tutto. Si può vedere infatti la sagoma ben definita del Duce che occupa tutto lo spazio. Nella parte inferiore, la scritta: “Le radici profonde non gelano mai”, presa da J.R.R. Tolkien.

Si tratta della campagna di tesseramento, anno 2019, per la regione Calabria. Per la prima volta dalla nascita del partito neofascista, viene utilizzata esplicitamente un’immagine di Benito Mussolini. L’effigie del Duce è in bianco e nero e fa trasparire nettamente quell’aria di fierezza e noncuranza che lo caratterizzavano. Con la sigaretta in bocca, un abito scuro e una bombetta in testa, il dittatore è volto verso la fotocamera con sguardo serio e pacato.

La reazione degli antifascisti

A fronte di tale decisione, gli antifascisti e i protagonisti della resistenza non hanno tardato a farsi sentire. “Se non è questa apologia di fascismo ci domandiamo quando mai lo sia”, hanno infatti affermato i Partigiani italiani e l’Osservatorio sulle nuove destre. In effetti, come dargli torto? Il partito guidato da Roberto Fiore, ex terrorista nero, sta alzando l’asticella ogni volta di più.

I problemi di Forza Nuova

La corte di Cassazione aveva infatti già emesso due sentenze nelle quali si sottolineava la natura “fascista” di Forza Nuova. D’altronde, il leader aveva più volte ribadito la sua intenzione di portare avanti gli ideali e la cultura fascista. Come se ciò non bastasse, nel quinquennio 2011-2016, Forza Nuova aveva annoverato centinaia di denunciati e di arrestati. In primis, i reati contestati fanno riferimento alla violazione delle leggi Scelba e Mancino. Tuttavia, diversi militanti del partito si sono resi responsabili anche di aggressioni ripetute, le ultime della quali hanno visto protagonisti Castellino e Nardulli. In particolare, le azioni violente hanno come bersaglio la stampa, nella figura dei suoi operatori. Il quotidiano La Repubblica pare essere il primo dei nemici di Forza Nuova. Roberto Fiore ha infatti annunciato che “la guerra contro Repubblica e l’Espresso continuerà”.

Minacce, violenza e inni al fascismo: fino a quando gli italiani saranno disposti a tollerare tali attacchi ai valori sui quali si basa la nostra repubblica?

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here