Il museo vivente della dieta mediterranea è il principale tributo di Pioppi ad Ancel Keys. Proprio nella località cilentana, infatti, lo scienziato statunitense portò avanti per oltre 40 anni gli studi sulla dieta mediterranea, che nel 2010 ha ottenuto dall’Unesco il riconoscimento di Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità. Cinque le sale espositive, con pannelli descrittivi e video, tra cui quella dedicata ai sensi, con l’installazione per il gusto, il tatto e l’olfatto; la sala per la pasta fatta in casa, con video tutorial delle massaie cilentane; la biblioteca personale di Ancel Keys, donata dalla famiglia al Comune di Pollica. Nel museo si organizzano laboratori didattici, corsi di cucina cilentana e visite guidate a sentieri, orti e mulini del territorio. Un modo concreto di tramandare l’eredità lasciata dallo scienziato, dalla moglie Margareth e dai loro colleghi, per promuovere uno stile di vita ispirato alla sana alimentazione, al rispetto dell’ambiente e della cultura locale.

palazzo Dieta Mediterranea

Gli orari di apertura sono dalle 10.00-12.00, 17.00-20.30, chiuso il martedì, con ingresso di 3,00 euro e si organizzano visite guidate su prenotazione.

La dieta mediterranea nasce da uno studio fatto du 14 campioni di soggetti di età compresa tra 40 e 59 anni per un totale di 12 mila casi per 7 paesi di tre continenti. Dalla Finlandia alla Grecia, partendo dagli Stati Uniti fino al Giappone passando per L’Italia, Olanda e Jugoslavia. Questi sono i numeri della ricerca comparativa sui regimi alimentari svolti da Ancel Keys che per l’occasione si trasferì per oltre 40 anni a Pioppi. Dai dati raccolti si evidenzia che tra le popolazioni del bacino mediterraneo che si cibano di prevalenza pasta, pesce, prodotti ortofrutticoli e che utilizzano esclusivamente olio d’oliva per i condimenti la percentuale di cardiopatia era molto più bassa rispetto ai paesi che basavano la loro dieta sui grassi saturi come burro e carne. L’essenza della dieta mediterranea è racchiusa nella parola stessa. Dieta in greco vuol dire stile di vita. Parlare, quindi, di dieta mediterranea vuol dire parlare di storie di donne e uomini che hanno preservato il loro stile di vita.

Dott.ssa Rosa Ferro

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here