Venerdì 20 settembre 2019 alle ore 17, in occasione dei festeggiamenti per la Culture Night 2019, il Museo della Letteratura Irlandese (MoLI) aprirà le porte per la prima volta nello storico scenario della UCD Newman House a St. Stephen’s Green, Dublino. Si tratta di un progetto nato dalla collaborazione fra niversity College Dublin (UCD) e National Library of Ireland (NLI), con il sostegno della Naughton Foundation e di Fáilte Ireland. Il museo sarà incentrato sulla letteratura irlandese, soffermandosi in particolare su opere che hanno avuto un grande impatto sulla cultura mondiale e sul loro lascito.

Il Museo della Letteratura Irlandese potrà essere chiamato con l’acronimo MoLI, una scelta non casuale: il nome si ispira infatti dal personaggio di James Joyce Molly Bloom, sicuramente uno dei più conosciuti nell’intera produzione letteraria del noto scrittore. Le esposizioni saranno incentrate su una finestra temporale molto ampia: si partirà dai cantastorie irlandesi più antichi fino ad arrivare ad autori contemporanei, il tutto nel segno di un dinamismo che permetterà all’esposizione di migliorarsi nel tempo. Molte opere saranno concesse in prestito dalla National Library, tra cui la primissima copia dell’Ulisse di James Joyce.

La casa di Sciascia diventa un Museo: la penna che ha saputo denunciare

Non ci saranno, tuttavia, soltanto esposizioni di tipo classico in questo museo: i suoi creatori punteranno molto anche su eventi interattivi come un programma di iniziative gratuite rivolto a tutte le scuole del paese, eventi letterari, eventi incentrati sulla scrittura, letture pubbliche, performance di artisti, dibattiti e forum. Ci sarà inoltre anche una biblioteca di ricerca incentrata interamente su Joyce, accessibile a tutti.

Riguardo alla prossima apertura, il direttore del MoLI, Simon O’Connor, ha detto:

è davvero entusiasmante essere così vicini all’apertura al pubblico di questo museo così atteso. Il connubio tra la bellezza della UCD Newman House e i tesori di Joyce di proprietà del NLI (National Library of Ireland), i giardini segreti, il negozio e la deliziosa caffetteria nel cortile dell’edificio renderà il Museum of Literature Ireland più di una semplice nuova aggiunta al panorama culturale locale – lo renderà una vera oasi letteraria e culturale per la gente del posto così come per i visitatori, nel pieno cuore di Dublino.”

Il palazzo in cui sarà ubicato il museo è inoltre un luogo di grande importanza storica e artistica, recentemente restaurato: sarà dunque data anche la possibilità di visitare l’edificio seguendo un percorso prestabilito. L’appuntamento è dunque a Dublino: tutto lascia pensare che stia per sorgere un nuovo museo destinato a diventare fra i più importanti nel suo campo.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here