Musée Audemars Piguet: il nuovo museo di orologi in Svizzera

In Svizzera il Musée Atelier Audemars Piguet ha aperto i suoi cancelli: la meravigliosa struttura a spirale racconta secoli di orologi

0
436
Audemars Piguet

Il Musée Audemars Piguet ha aperto le porte lo scorso 25 giugno. La nuova galleria di orologi nella Vallée de Joux in Svizzera racconta 145 anni di tradizioni di orologeria di lusso. Un viaggio di 90 minuti in lingua tedesca, francese o inglese per i visitatori interessati.

Musée Audemars Piguet e l’orologeria

L’Atelier Audemars Piguet è il museo dalla struttura a spirale nel villaggio alpino della regione del Giura. Il museo ospita circa 300 orologi che coprono quasi due secoli di storia della lussuosa orologeria.

Il meraviglioso museo collega l’atelier originale degli orologiai Jules Louis Audemars e Edward Auguste Piguet con un padiglione a forma di spirale. Quest’ultimo progettato dallo studio di architettura danese Bjarke Ingels Group.

Musée Audemars Piguet, struttura a spirale

La restaurazione dell’atelier degli orologiai Audemars e Piguet

Il Musée Audemars Piguet prende vita nell’originario atelier dei due orologiai. La struttura presenta anche degli angoli in cui i visitatori possono osservare i tradizionali orologiai dell’azienda al lavoro durante la loro visita.

Il museo si staglia su paesaggi naturali mozzafiato, vallate e cieli immensi. La struttura è straordinaria nelle sue altissime vetrate e nei suoi spaziosi corridoi. Il Musée Audemars Piguet sembra emergere dal paesaggio circostante. L’esterno curvo è contenuto da una rete in ottone per aiutare a regolare la luce e la temperatura dell’edificio. Il tetto invece si trova sotto il verde dell’erba del paesaggio.

All’interno del museo

La galleria espositiva scende in senso orario verso il centro dell’edificio a spirale. La struttura segue il meccanismo di un orologio. Quindi i visitatori camminano nel museo come se percorressero l’area di un grande orologio.

Il Musée Audemars Piguet comprende anche aree espositive: Mechanical Heart e First Watchmakers. La prima mette bene in vista tutti i componenti degli orologi meccanici mentre la seconda presenta dei centrotavola rari, alcuni molto datati. Inoltre c’è anche la sala intitolata Grandes Complications che mostra una serie di sofisticati orologi Audemars Piguet.

Audemars Piguet non si ferma qui perchè sta già lavorando al progetto di un hotel vicino al museo. Il progetto prevede un albergo con 50 camere e con un tetto che può fungere anche da rampa per gli sci.

Commenti