Muhammad Al Qasimi dona libri alla Casa della Saggezza

Tra i volumi della collezione anche il "Libro del Governo" di Nizam al-Mulk

0
254
Muhammad Al Qasimi
La Casa della saggezza

Titoli rari di arte, religione e architettura fanno parte della collezione di libri che Sultan bin Muhammad Al Qasimi ha donato alla Casa della Saggezza. Tra le opere della raccolta c’è un’edizione rara del 1888 di “Kitab-i mustatab-i Vasaya-yi Khvajah” di Nizam al-Mulk.


Sheikha Bodour Al Qasimi: donazione a Samir Mansour


Perché il sovrano di Sharjah, Muhammad Al Qasimi, ha donato i volumi?

Lo sceicco è considerato un sovrano illuminato per la gestione della crisi economica degli Emirati arabi e l’attenzione alla cultura. Infatti, la promozione di autori e talenti letterari e le azioni per rendere maggiormente fruibile il patrimonio librario hanno reso Sharjan Capitale del libro Unesco. La donazione alla Casa della Saggezza va nella direzione di rendere la città un luogo in cui la valorizzazione delle conoscenze genera sviluppo.

Nella collezione libri di storici, scienziati e filosofi

Fanno parte della raccolta i volumi degli studiosi di storia dell’arte islamica e araba Richard e Elizabeth Ettinghausen. I coniugi hanno contribuito alla diffusione di informazioni sul patrimonio dell’antichità del Medio Oriente col libro “Arab painting: treasures of Asia”. Il sultano ha acquisito la biblioteca dei ricercatori dopo la loro morte e poi l’ha donata alla Casa della Saggezza. La collezione contiene titoli diverse lingue, arabo, inglese, tedesco, giapponese, urdu e russo.

“Kitab-i mustatab-i Vasaya-yi Khvajah”

Un volume degno di nota è il “Libro del Governo”, un trattato di politica scritto per il sultano Malikshah. Un testo che definisce le linee guida per un’amministrazione attenta e illuminata del regno, quindi salvaguardando i diritti dei cittadini e i princìpi religiosi. L’autore è il visir persiano Abu Ali Hasan ibn Ali Tusi, meglio conosciuto col nome Nizam al-Mulk. L’epiteto significa infatti “Ordine del potere” ed è uno dei più noti uomini di Stato dell’Islam. Gli esperti della Casa della Saggezza stanno catalogando la collezione e preparando una mostra sulla raccolta.