Mucciaccia contemporary è la nuova galleria a Roma

Il 20 maggio l'inaugurazione dello spazio espositivo con l'apertura della mostra "Now you see you"

0
258
Mucciaccia contemporary
Artisti americani contemporanei per l'inaugurazione della galleria romana

Nick Atkins, Sydney Chastain-Chapman, Keegan McHargue e Andy Rementer per inaugurare la galleria espositiva Mucciaccia contemporary. La nuova location di Via di Monte Brianzo, 86 a Roma aprirà al pubblico il 20 maggio dalle 10.30 alle 20.


Gallerie d’arte: in giro per Roma tra gli spazi dedicati all’arte


Perché nasce Mucciaccia contemporary?

Lo spazio di Giulia Abate e Giuliana Gamba è pensato per accogliere le opere di artisti giovani e desiderosi di proporre al pubblico i lavori. Quindi un luogo in cui si incontrano i talenti dell’arte contemporanea e i collezionisti interessati agli stili del momento. La galleria è aperta anche ai curatori che possono presentare esposizioni e partecipare a fiere internazionali.

Gli artisti ospiti dell’apertura dello spazio espositivo

Per l’inaugurazione della location espositiva Giulia Abate, Artistic director della galleria, ha scelto alcuni artisti americani. La ricerca dei quattro creativi è accomunata da una pratica realistica verso la pittura. Il loro linguaggio pittorico recupera e rielabora la cultura visiva contemporanea, ridefinendo i generi tradizionali della storia dell’arte. Prendono poi in prestito temi e categorie che spaziano dal Pop surrealism alla Street art, dall’animazione digitale alla fantascienza. In mostra sono esposti venti dipinti che formano un percorso empatico, tra allusioni e significati sottointesi.

La mostra “Now you see you”

L’artista multidisciplinare Nick Atkins, nato il 1982 a Boston per esprimere la sua passione per la vita crea dipinti simili a cartoni animati. Usa infatti soggetti mitologici per affrontare l’abuso della società sulla terra ed ispirare l’azione. Oltre all’opera su tela, Nick lavora anche con video e design commerciale.
Sydney Chastain-Chapman, classe 1979, indaga la femminilità, l’impatto umano sull’ambiente e le reazioni psicologiche alla realtà moderna. I suoi dipinti ricordano situazioni oniriche di mondi fratturati in ambienti fantastici, attimi di vita domestica situati in luoghi impossibili.

Keegan McHargue e Andy Rementer al Mucciaccia contemporary

Keegan McHargue viene alla luce nel 1982 a Portland, realizza disegni astratti ed illusori. Stravolge le regole della prospettiva e appiattisce le figure, come nelle rappresentazioni dei bambini. Andy Rementer, Atlantic City, 1981, è ispirato dai riferimenti tratti dalla storia dell’arte, da Giotto a Léger. Le sue composizioni sono caratterizzate da un senso di equilibrio, colorazioni limitate e linearismo grafico. Gioca pure con schemi dai colori brillanti per rappresentare le relazioni interpersonali. L’esposizione alla galleria Mucciaccia contemporary sarà visitabile dal 20 maggio al 31 luglio. Il lunedì è aperta dalle 14 alle 19, dal martedì al sabato dalle 10.30 alle 19.

Commenti